Comunicati


Comunicati (17.04.2014, UFM)
Statistica sull’asilo per il primo trimestre 2014
Berna. Da gennaio a marzo 2014 la Svizzera ha registrato 4894 domande d’asilo, ossia il 12 per cento in meno rispetto alle 5579 registrate durante l’ultimo trimestre 2013 e il 15 per cento in meno rispetto alle 5759 avute durante il medesimo periodo dell’anno precedente.

Comunicati (16.04.2014, DFGP)
I titolari di un passaporto moldavo esentati dall’obbligo del visto
Berna. Dal 28 aprile 2014 i titolari di un passaporto moldavo sono esentati dall’obbligo del visto per entrare nello spazio Schengen. Mercoledì il Consiglio federale ha adottato la necessaria modifica dell’ordinanza concernente l’entrata e l’obbligo del visto (OEV), recependo in tal modo una decisione del Parlamento europeo e del Consiglio della Commissione dell’Unione europea (UE) del 3 aprile 2014.

Comunicati (15.04.2014, UFM)
La Svizzera accoglie il secondo gruppo di rifugiati nell’ambito del programma di tre anni
Berna. Martedì sono giunte in tutta sicurezza in Svizzera sette famiglie palestinesi provenienti dalla Siria, in tutto 24 persone, tra cui sette donne e nove bambini. Questo è il secondo gruppo di rifugiati accolti nell’ambito del progetto pilota di rilocazione adottato dal Consiglio federale lo scorso settembre. Queste persone particolarmente vulnerabili saranno alloggiate per qualche giorno in un centro di registrazione e procedura della Confederazione prima di raggiungere la loro destinazione nel Cantone Uri.

Comunicati (10.04.2014, UFM)
Prossima apertura di un centro di accoglienza per richiedenti l’asilo a Les Rochats
Berna. Dalla metà di maggio, l’Ufficio federale della migrazione (UFM) aprirà un nuovo centro di accoglienza per i richiedenti l’asilo arrivati di recente in Svizzera. A tal fine disporrà durante tre anni dell’accantonamento dell’esercito, dotato di una capacità massima di 120 posti letto.

Comunicati (09.04.2014, DFGP)
Adottati due messaggi sullo sviluppo della cooperazione Schengen
Berna. Mercoledì il Consiglio federale ha adottato i messaggi sul recepimento di due sviluppi dell’acquis di Schengen: uno precisa e integra le norme sul ripristino temporaneo dei controlli delle persone alle frontiere interne dello spazio Schengen; l'altro modifica il meccanismo di valutazione di Schengen al fine di rimediare in modo più efficiente alle carenze riscontrate nell'attuazione o nell'applicazione del diritto Schengen.

Comunicati (03.04.2014, DFGP)
Simonetta Sommaruga in visita di lavoro in tre Paesi dei Balcani occidentali
Berna. Dal 3 all’8 aprile la consigliera federale Simonetta Sommaruga sarà in visita di lavoro in tre Paesi dei Balcani occidentali: Kosovo, Bosnia ed Erzegovina e Croazia. In Croazia il Capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) interverrà alla Conferenza ministeriale organizzata da Svizzera e Croazia sulla cooperazione di polizia nel Sudest europeo. Durante il viaggio incontrerà vari ministri per colloqui bilaterali. I tre Paesi visitati sono importanti partner per la Svizzera, in particolare nei settori della polizia e della migrazione.

Comunicati (01.04.2014, UFM)
Svizzera-Nigeria: un partenariato migratorio che in tre anni ha saputo evolversi
Berna. A oltre tre anni dalla firma del partenariato migratorio tra la Svizzera e la Nigeria, le delegazioni dei due Paesi si sono riunite oggi ad Abuja per il quinto incontro della commissione tecnica del partenariato migratorio. Al centro dei dibattiti vi era il programma regionale migrazione e sviluppo in Africa orientale, lanciato di recente dalla Svizzera e di cui la Nigeria è uno dei principali beneficiari. L’incontro ha altresì consentito di monitorare sia il piano d’azione congiunto messo in campo nel giugno 2013 per combattere la migrazione irregolare sia la cooperazione di polizia come anche di valutare i progressi realizzati in diversi progetti.

Comunicati (28.03.2014, DFGP)
Definite le condizioni quadro per il riassetto del settore dell’asilo
Berna. La Conferenza nazionale sull’asilo ha segnato un importante progresso per il riassetto del settore dell’asilo. In una dichiarazione congiunta, Confederazione e Cantoni hanno convenuto all’unanimità i parametri di riferimento per la pianificazione globale. Il riassetto mira a velocizzare la procedura d’asilo. In futuro la Confederazione predisporrà per richiedenti l’asilo 5000 posti d’alloggio ripartiti su sei regioni. È inoltre previsto un modello di compensazione per i Cantoni che assumono compiti e responsabilità speciali.

Comunicati (26.03.2014, DFGP)
Stabilimenti carcerari per l’esecuzione degli allontanamenti: la Confederazione partecipa al finanziamento
Berna. La Confederazione partecipa al finanziamento della costruzione e dei costi di gestione di stabilimenti carcerari cantonali destinati all’esecuzione delle misure coercitive nel settore degli stranieri e dell’asilo. I sussidi della Confederazione permettono ai Cantoni di creare nuovi posti di carcerazione per eliminare le strettoie esistenti e creare i presupposti necessari in vista del riassetto del settore dell’asilo. In data odierna, il Consiglio federale ha adottato le modifiche di ordinanza concernenti il finanziamento dei posti di carcerazione. L’ordinanza entra in vigore retroattivamente il 1° febbraio 2014.

Comunicati (26.03.2014, DFGP)
Il Consiglio federale vuole rafforzare il sistema Dublino e approva la convenzione UESA
Berna. Il Consiglio federale ha dato luce verde alla firma della convenzione UESA, avviando al tempo stesso la pertinente procedura di consultazione che durerà fino al 3 luglio 2014. Grazie alla convenzione, la Svizzera potrà partecipare alle attività dell’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (UESA), che si propone di sostenere gli Stati membri il cui sistema di asilo subisce particolari pressioni.