Stato civile e matrimonio: unificazione degli emolumenti

Nuova ordinanza sugli emolumenti in materia di stato civile

Comunicati, DFGP, 27.10.1999

Il Consiglio federale ha approvato oggi la nuova ordinanza sugli emolumenti in materia di stato civile che entrerà in vigore il 1° gennaio 2000.

Gli emolumenti dello stato civile, attualmente fissati dai Cantoni, saranno d'ora in poi regolamentati in modo uniforme per tutto il territorio della Confederazione. Questa è una conseguenza della revisione del Codice civile svizzero, approvata dal Parlamento il 26 giugno 1998. L'unificazione elimina le differenze cantonali che erano sempre più incomprensibili per la popolazione.

D'ora in poi il matrimonio sarà a pagamento

Secondo il principio della copertura delle spese, occorre prelevare un emolumento ogni volta che un privato chiede una prestazione della collettività. Così, l'aggiornamento dei registri dello stato civile, che è svolto d'ufficio e in particolare nell'interesse dello Stato, rimane gratuito mentre l'ordinazione di estratti di registri è rimunerata. L'applicazione conseguente del principio della copertura delle spese provoca la soppressione della gratuità del matrimonio. I fidanzati dovranno ora versare, di regola, un importo di 110.- franchi per la preparazione e la celebrazione del loro matrimonio, a meno che uno di loro non sia domiciliato nel circondario dello stato civile in questione e che il Cantone non abbia previsto di rinunciare interamente o in parte dell'emolumento. Inoltre, il riconoscimento di un figlio presso lo stato civile costerà 60 franchi. Questo emolumento non copre di proposito l'insieme delle spese; infatti la collettività ha parimenti un interesse affinché la filiazione dei figli nati fuori del matrimonio sia stabilita volontariamente.

Per questo motivo non vi saranno più impedimenti per ricevere un estratto dello stato civile necessario, per riconoscere il proprio figlio o per sposarsi. Di conseguenza, le persone indigenti continueranno a essere dispensate dal pagamento dell'intero o di una parte dell'emolumento.

Il progetto del Dipartimento federale di giustizia e polizia è stato accolto favorevolmente

Prima di essere adottati, i nuovi emolumenti sono stati l'oggetto di una consultazione formale presso i governi cantonali che si è svolta dal 18 marzo al 15 giugno 1999. Le cerchie interessate hanno parimenti espresso il loro parere. Il progetto di ordinanza è stato accolto favorevolmente; nel complesso, i tassi proposti sono stati ritenuti opportuni. La soppressione della gratuità del matrimonio associata a una riserva a favore del diritto cantonale è anche stata approvata a larga maggioranza.

Berna, 27 ottobre 1999

Contatto / informazioni
Michel Montini, Ufficio federale di giustizia, T +41 31 322 58 61, Contatto