Controllo più severo del commercio di armi: permesso d'acquisto necessario anche per la vendita tra privati

Aperta la consultazione concernente la revisione della legge sulle armi

Comunicati, DFGP, 23.09.2002

Berna, 23.09.2002. In futuro chi vorrà acquistare un'arma dovrà richiedere un permesso d'acquisto presso le autorità cantonali competenti. Viene in tal modo soppressa la differenza esistente tra il commercio privato e quello professionale. La legge sulle armi disciplinerà inoltre anche le cosiddette soft air gun e le imitazioni di armi. È quanto prevede la revisione della legge sulle armi inviata in consultazione.

Finora un privato poteva acquistare un'arma presso un altro privato senza possedere un permesso d'acquisto. Ciò rendeva più difficile il controllo del commercio di armi, poiché era registrata ufficialmente solo la vendita effettuata dai commercianti di armi. La prevista modifica si propone non solo di agevolare l'identificazione del possessore di un'arma, ma anche di arginare il commercio illegale. La vendita anonima di armi, per esempio su Internet o per il tramite di inserzioni, sarà vietata.

La revisione prevede inoltre che la legislazione sulle armi venga applicata uniformemente in tutti i Cantoni. A tal fine vengono attribuite nuove competenze all'Ufficio federale di polizia: l'Ufficio sarà infatti autorizzato ad emanare le direttive sull'applicazione della legislazione sulle armi. La legge è infatti stata interpretata in modo difforme da molti Cantoni. Ciò ha portato a grandi differenze in sede d'esecuzione, ad esempio per quanto riguarda il rilascio del permesso di porto d'armi e il controllo dei commercianti d'armi.

Soft air gun disciplinate dalla legge

Finora le imitazioni di armi e le cosiddette soft air gun potevano essere acquistate liberamente. In futuro tali oggetti saranno disciplinati dalla legge sulle armi, qualora sussista il pericolo che vengano scambiate per armi vere. Ciò comporta una limitazione della loro vendita e un divieto di portarle.

Anche il porto abusivo di oggetti pericolosi, come ad esempio una mazza da baseball, sarà vietato. Se tali oggetti vengono portati in luoghi pubblici, ad esempio davanti a uno stadio in occasione di una partita di calcio, la polizia deve poterli sequestrare prima che possano venire utilizzati per commettere reati.

Nuove regole per il possesso di armi

La nuova legge sulle armi vieta il possesso di armi da fuoco per il tiro a raffica e di armi da fuoco particolarmente pericolose. Il possesso di tali armi era sinora autorizzato. Il tiro sportivo non è toccato dal divieto, in quanto i tiratori sportivi non utilizzano questo tipo di armi.

Lo scambio di dati tra l'Ufficio federale di polizia e l'amministrazione militare avrà una base legale. Lo scambio costante di informazioni permetterà alle autorità civili di individuare coloro che, dopo aver terminato il servizio militare, sono ancora in possesso di armi provenienti dall'esercito. Si vuole inoltre impedire che armi dell'esercito siano cedute in proprietà a persone registrate per impiego abusivo di armi, ad esempio in relazione con un reato.

Contatto / informazioni
Comunicazione e media fedpol, T +41 58 463 13 10, Contatto