Nessun procedimento penale contro il direttore dell'Ufficio federale delle costruzioni e della logistica

Comunicati, DFGP, 03.12.2004

Berna, 03.12.2004. L'autorizzazione a procedere contro Gustave Marchand, direttore dell'Ufficio federale delle costruzioni e della logistica, e due dei suoi collaboratori, per coazione, infedeltà nella gestione pubblica e abuso di autorità è stata negata. Il DFGP è giunto alla conclusione che le indagini del Ministero pubblico della Confederazione non hanno fornito indizi sufficienti per ritenere soddisfatte le fattispecie penali contestate.

In seguito a denunce da parte di ex collaboratori, il Ministero pubblico della Confederazione ha avviato un'indagine di polizia giudiziaria per coazione, infedeltà nella gestione pubblica e abuso di autorità. Dopo esame delle prove che ne sono scaturite, il consigliere federale Christoph Blocher è giunto alla conclusione che non vi sono prove sufficienti volte a suffragare i rimproveri mossi nei confronti delle persone in questione. Egli non dà quindi seguito alla richiesta del Ministero pubblico della Confederazione di rilasciare l'autorizzazione per il procedimento penale.

La decisione di negare l'autorizzazione non è ancora da ritenersi definitiva; la decisione può, infatti, essere impugnata con ricorso di diritto amministrativo davanti al Tribunale federale.

Contatto / informazioni
Servizio d'informazione DFGP, T +41 58 462 18 18, Contatto