Il Consiglio federale intende unificare la vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione

Comunicati, DFGP, 26.04.2006

Berna, 26.04.2006. Il Consiglio federale ribadisce la sua volontà di affidare a un’unica autorità la vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione, rendendola così più efficace.

Nel 2005 il Consiglio federale decise di inviare in consultazione un avamprogetto di legge che affidava al Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) la vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione e disciplinava le modalità della vigilanza stessa. Al fine di garantire l’indipendenza del Ministero pubblico della Confederazione nell’adempimento dei suoi compiti, l’avamprogetto definiva con chiarezza le competenze di vigilanza del DFGP e ne limitava il potere di impartire istruzioni. Le reazioni dei partecipanti alla procedura di consultazione sono state contrastanti. Il Consiglio federale ritiene comunque indispensabile affidare a un soggetto unico la vigilanza che attualmente compete a due autorità.

Rinuncia alla suddivisione dei compiti di vigilanza
Dal 1° gennaio 2002, il DFGP esercita la vigilanza amministrativa sul Ministero pubblico della Confederazione, mentre al Tribunale penale federale compete la vigilanza tecnica. Questa separazione tra vigilanza amministrativa e tecnica è fonte di problemi e costituisce un ostacolo non indifferente all’esercizio efficace e coerente della vigilanza:

  • il Tribunale penale federale statuisce sui reclami interposti contro le decisioni del Ministero pubblico della Confederazione. Qualora riscontri carenze o lacune non può invece prendere provvedimenti di natura organizzativa o disciplinare, dal momento che la vigilanza amministrativa spetta al DFGP;
  • dal canto suo il DFGP, che esercita la vigilanza amministrativa, attualmente dispone di poche possibilità di controllare il disbrigo delle pratiche; può ad esempio verificare se il fabbisogno di risorse finanziarie, personali e materiali del Ministero pubblico della Confederazione sia giustificato.

Coordinamento con l’unificazione della procedura penale
Numerosi interpellati hanno chiesto di coordinare la questione della vigilanza con l’unificazione della procedura penale. Il Consiglio federale ha pertanto incaricato il DFGP d’integrare le norme relative alla vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione nel messaggio concernente l’adeguamento dell’organizzazione delle autorità federali alla nuova procedura penale, purché tale messaggio possa essere pronto in tempi brevi.

Benché collaborino intensamente con il Ministero pubblico della Confederazione, i giudici istruttori federali sottostanno unicamente alla vigilanza del Tribunale penale federale, cui compete anche la loro nomina. Non si è pertanto ritenuto necessario inserire nel progetto disposizioni concernenti la vigilanza sull’Ufficio dei giudici istruttori federali, tanto più che tale Ufficio sarà soppresso nell’ambito dell’unificazione della procedura penale.

Contatto / informazioni
Luzius Mader, Ufficio federale di giustizia, T +41 31 322 41 02, Contatto