L'esaurimento regionale in materia di diritto dei brevetti

Comunicati, DFGP, 29.05.2009

Berna. Durante la sua seduta odierna il Consiglio federale ha deciso di mettere in vigore la modifica della legge sui brevetti relativa alla questione dell'esaurimento il 1º luglio 2009. Il 19 dicembre 2008 il Parlamento aveva deciso l'applicazione di principio dell'esaurimento regionale unilaterale (ossia senza reciprocità necessaria) nei confronti dei Paesi membri della Comunità europea.

Dopo l'entrata in vigore della modifica i prodotti protetti da brevetto commercializzati nella Comunità europea con il benestare del titolare del brevetto potranno essere importati in Svizzera senza l'accordo di quest'ultimo. Sarà inoltre ammessa l'importazione di prodotti commercializzati dal titolare del brevetto anche al di fuori della Comunità europea, se la protezione brevettuale riveste un'importanza trascurabile ai fini della natura funzionale del bene in questione. Per l'importazione di prodotti il cui prezzo è fissato dallo Stato a livello nazionale o all'estero – segnatamente i medicinali – continuerà invece a essere necessario il consenso del titolare. In questo ambito si applica dunque il principio di esaurimento nazionale. Infine l'articolo 27b della legge sull'agricoltura (RS 910.1) resta invariato. Per i beni d'investimento e i mezzi di produzione agricoli resta pertanto in vigore l'esaurimento internazionale.

Nell'ambito del dibattito relativo all'esaurimento il Parlamento ha inoltre deciso la soppressione dell'articolo 14 capoverso 3 della legge sugli agenti terapeutici (RS 812.21). L'articolo prevede che l'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici (Swissmedic) vieti l'importazione semplificata di preparati originali omologati fintantoché sono protetti da brevetto. Con la soppressione dell'articolo il Parlamento intende tenere separati i compiti pubblici e l'attuazione privata dei diritti brevettuali.

Il termine di referendum relativo alla modifica del 19 dicembre 2008 della legge sui brevetti è scaduto inutilizzato il 16 aprile 2009. Durante la sessione odierna il Consiglio federale ha pertanto deciso di mettere in vigore le modifiche il 1º luglio 2009.

Il Tribunale federale aveva introdotto il principio dell'esaurimento nazionale in materia di diritto dei brevetti con una sentenza del 1999 secondo cui il titolare del brevetto può chiedere a un tribunale di vietare che i suoi prodotti protetti da brevetto, da lui commercializzati all'estero, siano importati in Svizzera contro la sua volontà. Da allora l'esaurimento nazionale è oggetto di accesi dibattiti.

Contatto / informazioni
Istituto federale della Proprietà Intellettuale, T +41 58 483 77 77, Contatto