Evitare decisioni contrastanti in materia di asilo e di estradizione

Modifiche di legge poste in vigore al 1° aprile 2011

Comunicati, DFGP, 08.03.2011

Berna. In futuro saranno meglio coordinate le procedure di asilo e di estradizione che si svolgono in parallelo. In taluni casi ben definiti sarà possibile impugnare una decisione di asilo dinanzi al Tribunale federale, evitando decisioni contrastanti. Il Consiglio federale ha posto in vigore le pertinenti modifiche di legge al 1° aprile 2011.

Rivedendo le leggi sull’asilo, sul Tribunale federale e sull’assistenza in materia penale, il Consiglio federale si propone di migliorare lo scambio d’informazioni tra le autorità preposte all’asilo e all’estradizione, di accelerare la procedura di asilo e di evitare decisioni contrastanti in materia di asilo o di estradizione. Talvolta tali contrasti possono infatti tradursi in una detenzione sproporzionatamente lunga in vista dell’estradizione, a scapito della credibilità internazionale della Svizzera.

Ecco perché per il settore dell’asilo è stata introdotta la possibilità di adire il Tribunale federale in determinati casi, il che permette di riunire in tale istanza le procedure parallele di asilo e di estradizione. Sarà inoltre sancito per legge l’obbligo di celerità nelle procedure di asilo, mentre a entrambi i settori verrà imposto di tenere conto degli atti dell’altra procedura.

Divergenze procedurali

Ogni anno si svolgono in parallelo una decina di procedure di asilo e di estradizione, di cui tre in media presentano notevoli problemi di coordinamento, in parte dovuti a divergenze procedurali. Le procedure competono infatti a due uffici federali diversi e a due autorità giudiziarie distinte: l’Ufficio federale della migrazione e il Tribunale amministrativo federale, competenti per l’asilo, e l’Ufficio federale di giustizia e il Tribunale penale federale, competenti per l’estradizione. Oltretutto l’accesso al Tribunale federale è escluso nelle procedure di asilo, ma non in quelle di estradizione, motivo per cui ne possono conseguire decisioni contrastanti. Il coordinamento è tuttavia reso difficile anche dal fatto che il settore dell’asilo pone l’accento sulla protezione del richiedente l’asilo, mentre quello dell’estradizione privilegia gli interessi delle autorità inquirenti.

Contatto / informazioni
Astrid Offner, Ufficio federale di giustizia, T +41 31 322 53 67 , Contatto