Raccomandazioni sul finanziamento dei partiti e sulle disposizioni penali in materia di corruzione

Rapporti del GRECO sul terzo ciclo di valutazione della Svizzera

Comunicati, DFGP, 02.12.2011

Berna. Il Gruppo di Stati contro la corruzione GRECO (Groupe d’Etats contre la Corruption) raccomanda alla Svizzera di disciplinare nella legge il finanziamento dei partiti politici e delle campagne elettorali. Giudica inoltre opportuna l’introduzione di norme sulla trasparenza analoghe per le campagne di voto. Inoltre, rivolge alla Svizzera raccomandazioni sulle disposizioni penali in materia di corruzione. Il GRECO invita le autorità svizzere a consegnare, entro la fine di aprile 2013, un rapporto sulla realizzazione delle raccomandazioni. All’inizio del 2012, il Consiglio federale discuterà come procedere.

Su scala federale e in quasi tutti i Cantoni, la Svizzera non dispone di norme legali che garantiscano la trasparenza del finanziamento dei partiti politici e delle campagne elettorali. Il rapporto di valutazione sottolinea che ciò è in contrasto con le pertinenti disposizioni del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa. Il GRECO ha rilevato che la questione, ritenuta molto importante, è spesso oggetto di discussioni in Svizzera, ma che finora non si è giunti ad alcuna soluzione a causa della mancanza di consenso tra i partiti politici. Il GRECO ritiene che, introducendo disposizioni legali che garantiscano una trasparenza e un controllo adeguati del finanziamento dei partiti e delle campagne elettorali, si eliminerebbero gli effetti negativi di questa lacuna legale. È ritenuto particolarmente sconveniente che la mancanza di trasparenza ostacoli la libera formazione della volontà e l’espressione fedele del voto.

Contabilità completa, trasparenza e verifica indipendente

Concretamente il GRECO raccomanda che i partiti politici e i candidati alle elezioni provvedano a tenere una contabilità completa, pubblichino i propri conti e rendano note le donazioni che superano un determinato importo. Le donazioni anonime andrebbero vietate. Un’autorità indipendente dovrebbe controllare il rispetto delle disposizioni sulla trasparenza e pronunciare sanzioni in caso di violazioni. Il rapporto di valutazione non si sofferma per contro sull’eventuale introduzione di un finanziamento pubblico dei partiti o di limiti massimi per le donazioni.

Opportuna l’introduzione di norme analoghe per le campagne di voto

Dato che il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa non ha emanato disposizioni sul finanziamento delle campagne di voto, il rapporto di valutazione non formula raccomandazioni vincolanti in materia. Tuttavia, vista l’importanza fondamentale del referendum e dell’iniziativa popolare nella vita politica svizzera, il GRECO ritiene opportuna l’introduzione di disposizioni analoghe in questo settore.

Perseguimento d’ufficio della corruzione privata

Un secondo rapporto di valutazione riconosce che la Svizzera dispone di consolidate norme penali in materia di corruzione, ampiamente conformi alla Convenzione penale sulla corruzione conclusa dagli Stati membri del Consiglio d’Europa. Per aumentare l’efficacia delle norme penali svizzere, il GRECO raccomanda in particolare di perseguire la corruzione privata d’ufficio e non soltanto su querela. Inoltre andrebbe assicurato che le disposizioni penali sulla concessione e l’accettazione di vantaggi non contemplino soltanto i pubblici ufficiali, ma anche esplicitamente i terzi che ne beneficiano.

Svizzera nel GRECO dal 2006

Con l’entrata in vigore nel 2006 della Convenzione penale del Consiglio d’Europa sulla corruzione, la Svizzera è diventata membro del GRECO. Effettuando analisi reciproche dei Paesi, il Gruppo di Stati ha il compito di sostenere e rafforzare la lotta contro la corruzione negli Stati membri. Il primo e il secondo ciclo di valutazione della Svizzera nel 2008 vertevano soprattutto sulla lotta alla corruzione nell’amministrazione, nonché su questioni di diritto penale e di diritto processuale penale. Nel corso del terzo ciclo di valutazione sono state analizzate le risposte della Svizzera a due questionari riguardanti il finanziamento dei partiti e le norme penali sulla corruzione, nonché le informazioni raccolte durante la visita svolta da un team di valutazione dal 9 al 13 maggio 2011. I due rapporti con i risultati della valutazione della Svizzera sono stati approvati dal GRECO in occasione dell’assemblea plenaria del 21 ottobre 2011 e sono stati pubblicati in data odierna.

Contatto / informazioni
Finanziamento dei partiti:
Jean-Christophe Geiser, Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 53 99, Contatto
Disposizioni penali sulla corruzione:
Ernst Gnägi, Ufficio federale di giustizia, T +41 31 322 40 81, Contatto