Ufficio federale della migrazione

La Confederazione apre un alloggio per richiedenti l’asilo nella Eigenthal

Comunicati, UFM, 11.06.2012

Berna. La Confederazione adibisce un ulteriore alloggio dell’esercito all’accoglienza di nuovi richiedenti l’asilo nel Cantone di Lucerna. In tal modo si propone di assorbire i picchi temporanei di domande d’asilo. Tra il Comune di Schwarzenberg (LU), l’Ufficio federale della migrazione (UFM) e il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) è stato firmato un accordo per l’utilizzo della durata di sei mesi dell’accantonamento militare nella Eigenthal quale alloggio per richiedenti l’asilo.

Sulla base di questo accordo la Confederazione apre oggi un alloggio temporaneo per richiedenti l'asilo a Schwarzenberg (LU), in grado di accogliere al massimo 120 persone per sei mesi, vale a dire fino all'11 dicembre 2012.

Per l'intero periodo durante il quale sarà operativo l'alloggio, una società di sicurezza presenzierà costantemente sul posto e nei dintorni. È stato impiegato un gruppo d'accompagnamento composto da rappresentanti delle autorità e della popolazione locale. La loro prima seduta ha già avuto luogo. Il gruppo d'accompagnamento assicurerà per l'intero periodo d'esercizio un costante scambio d'esperienze e adotterà, se del caso, delle misure. Il DDPS è rappresentato in questo gruppo dalla regione territoriale 2 e dal Centro logistico di Othmarsingen.

Aprendo alloggi supplementari, la Confederazione si propone di supportare il trattamento celere e prioritario delle domande d'asilo. In linea di principio, l'UFM non attribuirà ai Cantoni le persone che non possono rimanere in Svizzera, ma le manterrà nei centri federali di accoglienza.

Contatto / informazioni
Ufficio federale della migrazione, T +41 58 465 11 11, Contatto

Sonja Margelist, Portavoce del DDPS, T +41 31 324 88 75