Ufficio federale della migrazione

FAQ – Domande ricorrenti

I cittadini dell’UE-25 possiedono la cittadinanza di uno degli Stati seguenti:
Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Spagna, Svezia, Slovacchia, Slovenia e Ungheria.

I cittadini dell’UE‑17 hanno la nazionalità di uno dei seguenti Stati:
Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Germania, Finlandia, Francia, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Svezia e Spagna.

I cittadini dell’UE‑8 hanno la nazionalità di uno dei seguenti Stati:
Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica ceca, Slovacchia, Slovenia, Ungheria.

I cittadini dell’UE-2 possiedono la cittadinanza di uno degli Stati seguenti:
Bulgaria, Romania.

I cittadini dell'AELS hanno la nazionalità di uno dei seguenti Stati:
Norvegia, Islanda, Liechtenstein (e Svizzera).

 

  
1. Chi sono i beneficiari dell’accordo sulla libera circolazione delle persone?

  
2. Soggiorno con attività lucrativa

Come sono disciplinati esattamente e a chi sono applicabili i termini transitori?

  
La Svizzera ha negoziato con l ’UE dei termini transitori relativi alle restrizioni d’accesso al mercato del lavoro.

Per un periodo di durata determinata la Svizzera può pertanto mantenere le limitazioni seguenti: contingenti annuali progressivi, priorità dei lavoratori indigeni e controllo delle condizioni salariali e lavorative.

Al momento solo la Bulgaria e la Romania soggiacciono ancora a teli restrizioni fino al 31 maggio 2016. Dal 1° giugno 2011 i cittadini bulgari e rumeni che si stabiliscono in Svizzera per esercitarvi un’attività lucrativa indipendente soggiacciono al medesimo regime riservato ai cittadini dell’UE/AELS.

Le disposizioni transitorie sono applicabili al solo mercato del lavoro svizzero. Per il resto, per quanto riguarda il soggiorno senza attività lucrativa (pensionati, studenti ecc.) nonché il ricongiungimento familiare, i cittadini di tutti gli Stati membri dell’UE e dell’AELS godono degli stessi diritti.

Se dovesse verificarsi un’immigrazione più marcata di lavoratori provenienti dall’UE/AELS sarà ancora possibile applicare una clausola di protezione speciale (la cosiddetta clausola valvola). La Svizzera potrebbe fissare nuovi contingenti massimi applicabili fino al 2014, che nei confronti di cittadini provenienti da Bulgaria e Romania potrebbero essere prolungati addirittura fino al 2019.
  

  
3. Permessi di soggiorno

  
4. Frontalieri

  
5. Persone in cerca d’impiego

  
6. Cambiamento d’impiego o di luogo di residenza

  
7. Perdita del posto di lavoro

  
8. Soggiorno senza attività lucrativa

  
9. Ricongiungimento familiare

  
10. Prestazione di servizi

  
11. Visti

  
12. Altro