Ufficio federale della migrazione

FAQ – Domande ricorrenti

I cittadini dell’UE-25 possiedono la cittadinanza di uno degli Stati seguenti:
Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Spagna, Svezia, Slovacchia, Slovenia e Ungheria.

I cittadini dell’UE‑17 hanno la nazionalità di uno dei seguenti Stati:
Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Germania, Finlandia, Francia, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Svezia e Spagna.

I cittadini dell’UE‑8 hanno la nazionalità di uno dei seguenti Stati:
Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica ceca, Slovacchia, Slovenia, Ungheria.

I cittadini dell’UE-2 possiedono la cittadinanza di uno degli Stati seguenti:
Bulgaria, Romania.

I cittadini dell'AELS hanno la nazionalità di uno dei seguenti Stati:
Norvegia, Islanda, Liechtenstein (e Svizzera).

 

 
1. ATTUALITÀ: Invocazione della clausola di salvaguardia

La Svizzera ha invocato nei confronti dei cittadini dell’UE-8 la clausola di salvaguardia prevista dall’Accordo sulla libera circolazione delle persone tra la Svizzera e l’UE. Cosa significa "invocare la clausola di salvaguardia"? Chi sono le persone oggetto di tale provvedimento?  Quali le conseguenze per i datori di lavoro in Svizzera?
Qui di seguito rispondiamo a queste e altre domande ricorrenti ("Frequently Asked Questions" o FAQ).

  
2. Chi sono i beneficiari dell’accordo sulla libera circolazione delle persone?

  
3. Soggiorno con attività lucrativa

  
4. Permessi di soggiorno

  
5. Frontalieri

  
6. Persone in cerca d’impiego

  
7. Cambiamento d’impiego o di luogo di residenza

  
8. Perdita del posto di lavoro

  
9. Soggiorno senza attività lucrativa

  
10. Ricongiungimento familiare

  
11. Prestazione di servizi

  
12. Visti

Sono un cittadino di uno Stato non membro dell'UE/AELS stabilito in Svizzera. Per recarmi in uno Stato dell'UE/AELS devo procurarmi un visto?

 
I cittadini provenienti da Stati terzi titolari di un permesso B, C, L o Ci sono esentati dall’obbligo del visto per viaggiare nello spazio Schengen (fino a una durata massima di 90 giorni). Devono essere in possesso di una carta di soggiorno e di un documento di viaggio valido. Per i viaggi in uno Stato non associato a Schengen, le prescrizioni in materia di visti sono rimaste immutate anche dopo l’entrata in vigore dell’accordo sulla libera circolazione delle persone.
 

  
13. Altro