Maggiori prestazioni per le autorità giudiziarie penali grazie al casellario giudiziale informatizzato

DFGP manda in consultazione l'ordinanza sul casellario giudiziale

Comunicati, DFGP, 22.06.1999

A partire dal 1°gennaio 2000 sia nella Confederazione sia nei Cantoni, i casellari giudiziali, tenuti manualmente, saranno sostituiti da un unico casellario giudiziale informatizzato ("Vostra"). Dopo che il Parlamento aveva licenziato il 18 giugno scorso la base legale, la consigliera federale Ruth Metzler-Arnold, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) ha inviato in consultazione, oggi lunedì, il disegno di ordinanza sul casellario giudiziale informatizzato.

Il casellario giudiziale centrale dell'Ufficio federale di polizia (UFP) è già stato oggetto di un'automatizzazione parziale. Attualmente i dati concernenti condanne penali di 540'000 persone circa, sotto forma di approssimativamente 700'000 documenti, come pure le richieste di estratti del casellario per procedure penali sono gestiti elettronicamente. I documenti, però, sono tuttora archiviati sotto forma cartacea. Lo scambio di dati con le autorità avviene per via postale. Grazie a "Vostra" la gestione degli estratti delle sentenze e del casellario giudiziale sarà informatizzata e lo scambio di dati con altri servizi della Confederazione e dei Cantoni avverrà mediante supporti elettronici e non più su carta. L'informatizzazione razionalizzerà lo svolgimento del lavoro presso tutti i servizi interessati, migliorerà le prestazioni a favore delle autorità giudiziarie penali e garantirà un'elevata attualità dei dati trattati.

Iscrizione delle sentenze entro due settimane

Il trattamento dei dati personali contenuti nel casellario giudiziale e degni di particolare protezione necessitano, giusta la legge sulla protezione dei dati, di una base legale in senso formale (art. 359-364 Codice penale) licenziata dal Parlamento nella sessione estiva. In virtù dell'ordinanza sul casellario giudiziale informatizzato, il DFGP regola i particolari. L'ordinanza designa le autorità che partecipano a "Vostra". Oltre alle autorità che possono iscrivere o richiamare "on-line" dati nel sistema, vi sono anche autorità senza accesso on-line: queste ultime possono trasmettere al competente servizio cantonale di coordinamento le loro richieste di estratti o i dati da iscrivere nel casellario giudiziale. L'ordinanza stabilisce inoltre, che le autorità possono accedere soltanto ai dati di cui abbisognano per l'adempimento dei loro compiti legali. Le sentenze soggette all'obbligo di iscrizione, vanno ora iscritte nel sistema, al più tardi, due settimana dal passaggio in giudicato.

L'automatizzazione non comporta nessun modifica per l'obbligo di iscrizione. Anche in futuro saranno registrati nel sistema tutte le persone condannate, in Svizzera, a una pena privativa della libertà e, in determinati casi, a una multa, nonché tutti gli Svizzeri condannati all'estero.

Scaduto il termine referendario per la modifica del Codice penale e la rielaborazione dell'ordinanza sul casellario giudiziale, alla luce dei risultati della consultazione, il Consiglio federale porrà in vigore l'intero progetto il 1°gennaio 2000.

Info complementari