Il consigliere federale Christoph Blocher incontra una delegazione della Federazione svizzera delle comunità israelite (FSCI)

Parole chiave: Razzismo

Comunicati, DFGP, 18.01.2005

Berna, 18.01.2005. Oggi il consigliere federale Christoph Blocher ha incontrato una delegazione della federazione svizzera delle comunità israelite (FSCI). Nel corso del colloquio si è discusso delle critiche rivolte da organizzazioni ebraiche al rapporto del Consiglio federale sull'estremismo e delle divergenti valutazioni circa la situazione attuale della sicurezza interna della Svizzera.

Il consigliere federale Christoph Blocher, capo del DFGP, ha ricevuto il presidente della FSCI, dr. Alfred Donath, e altri esponenti della federazione per un colloquio, della durata di un'ora circa, svoltosi in un'atmosfera costruttiva. Nel corso dell'incontro, organizzato dietro esplicita richiesta della FSCI, si è tornati sulla questione del rapporto sull'estremismo. Un breve passaggio di tale rapporto aveva infatti dato adito a discussioni. Il consigliere federale Blocher ha preso atto degli argomenti della FSCI, assicurando alla delegazione che li valuterà con cura.

Entrambe le parti hanno sottolineato l'importanza del dialogo. I rappresentanti della FSCI hanno riconosciuto che le autorità federali si sono comportate correttamente, in quanto è stata modificata la parte del rapporto in cui si faceva riferimento alla "Association des Etudiants Israélites de Genève". Si è inoltre constatato che vi è sintonia sugli obiettivi, sia per quanto riguarda la sicurezza interna della Svizzera, sia per quanto concerne la lotta all'antisemitismo e al razzismo. Entrambe le parti continueranno a seguire con attenzione gli sviluppi in materia di sicurezza interna, cercando di mantenere vivo il dialogo.

Info complementari