Protezione giuridica più efficace e consulenza di qualità in materia di brevetti

Comunicati, DFGP, 29.11.2006

Berna. Oggi il Consiglio federale ha aperto la consultazione relativa a una legge sul Tribunale federale dei brevetti e a una legge sui consulenti in brevetti. Le due leggi sono intese a eliminare le attuali carenze nella protezione giuridica e nella consulenza in materia di brevetti al fine di rafforzare la piazza innovativa svizzera.

I processi in materia di brevetti sono complessi ed esigono dai giudici che li devono celebrare speciali conoscenze. A causa dell’esiguo numero di controversie in tale ambito soltanto pochi giudici cantonali riescono ad acquisire e a mantenere il necessario bagaglio di conoscenze specifiche. Spesso capita che le sentenze di giudici con un’insufficiente esperienza in proposito non siano soddisfacenti. Ciononostante hanno notevoli ripercussioni economiche a causa del valore litigioso che nella maggior parte dei casi è elevato. Ecco perché il rispetto giuridico di un brevetto, e con esso la protezione dell’innovazione, non è sufficientemente garantito in Svizzera. E oggi non è garantita nemmeno una consulenza professionale e competente in materia di brevetti: poiché in Svizzera la professione di consulente in brevetti non è disciplinata, tale attività può essere svolta anche da chi non adempie gli elevati requisiti professionali. Il danno derivante da una consulenza incompetente può essere considerevole. Ciononostante, considerata l’oggettiva complessità insita nella protezione di un’invenzione, per le persone e le imprese innovative una consulenza qualificata è indispensabile. L’insufficiente trasparenza al momento della scelta del fornitore di servizi e la mancanza della garanzia di qualità hanno pertanto ripercussioni negative sull’intera piazza innovativa svizzera.

Come terza fase della riforma in atto del sistema dei brevetti, il Consiglio federale ha esaminato provvedimenti per semplificare e accelerare l’iter giudiziario nel caso di controversie in materia di brevetti e per il disciplinamento della categoria professionale dei consulenti in brevetti.

L’avamprogetto di legge sul Tribunale federale dei brevetti prevede l’istituzione di un Tribunale speciale nazionale che sarà il solo competente a giudicare le controversie in materia di brevetti. In quanto istanza precedente del Tribunale federale, assicura il necessario sapere specifico e un’efficace protezione giuridica delle invenzioni. Secondo l’avamprogetto di legge sui consulenti in brevetti soltanto le persone con comprovata qualificazione professionale hanno il diritto di portare determinate denominazioni professionali. In tal modo si può garantire la capacità professionale e creare trasparenza nell’offerta dei servizi.

Il Consiglio federale è convinto che i provvedimenti proposti per migliorare il sistema dei brevetti favoriscono il processo innovativo e assicurano che la consulenza e la giurisprudenza in materia di brevetti siano efficienti e di alta qualità.

La consultazione dura tre mesi. Il suo termine è pertanto fissato al 30 marzo 2007. La documentazione per la consultazione può essere richiesta all’Istituto federale della proprietà intellettuale, 3003 Berna.

Info complementari