Il Consiglio federale autorizza la creazione di nuovi posti per inquirenti IT in seno all'Ufficio federale di polizia

Comunicati, DFGP, 29.05.2009. Versione rettificata.

Berna. Nella sua seduta odierna il Consiglio federale ha autorizzato la creazione di undici nuovi posti nel settore delle indagini informatiche in seno alla divisione principale Polizia giudiziaria federale (PGF) dell’Ufficio federale di polizia (fedpol). Il Consiglio federale deciderà in merito all’assegnazione definitiva dei fondi supplementari necessari sulla base della valutazione globale delle risorse nel settore del personale 2009. Grazie ai nuovi posti che verranno creati la PGF potrà far fronte alla recente crescita esponenziale dei dati trattati nel corso delle indagini.

In data odierna il Consiglio federale ha approvato la creazione presso la divisione principale Polizia giudiziaria federale (PGF) di undici nuovi posti per inquirenti IT. Gli inquirenti IT sono specialisti con comprovata formazione informatica che, nell’ambito delle procedure d’indagine, si occupano di mettere al sicuro, trattare, analizzare,
valutare e interpretare dati elettronici e comunicazioni digitali.

Enormi quantità di dati

Nel corso delle indagini eseguite dalla PGF, per conto del Ministero pubblico della Confederazione (MPC), nel settore della criminalità organizzata ed economica e del finanziamento del terrorismo viene solitamente messa al sicuro, trattata e valutata una notevole quantità di dati elettronici. La quantità di questi dati elettronici è aumentata incessantemente nel corso degli ultimi anni: dagli 8 terabyte raccolti nel corso delle indagini condotte nel 2006 (corrispondenti a una torre di 83 chilometri di altezza), nel 2008 si è giunti già a un volume di 43 terabyte.

L’assunzione di nuovi inquirenti consentirà dal 2010 alla PGF di far fronte alla maggiore mole di lavoro nel settore delle indagini informatiche e contribuire in modo decisivo ad accelerare le procedure. Le permetterà inoltre di svolgere con la massima accuratezza e nel rispetto dei tempi e della qualità i propri compiti per conto del MPC.