Apertura di un’indagine per sospetta violazione del segreto d’ufficio

Comunicati, DFGP, 03.08.2009

Berna. Il Consiglio federale ha nominato procuratore federale straordinario il procuratore generale del Cantone di Neuchâtel Pierre Cornu, incaricandolo di far luce su possibili indiscrezioni trapelate in seno all’Amministrazione federale.

Nell’ambito del caso Tinner, il giudice d’istruzione federale competente ha emanato un ordine di sequestro nei confronti del Consiglio federale svizzero. Si trattava di un ordine confidenziale, ma la stampa lo ha reso pubblico il giorno successivo. Per questo motivo si sospetta che ai media sia stata trasmessa un’informazione confidenziale e che sia stato violato il segreto d’ufficio.

Di conseguenza, il giudice d’istruzione federale competente ha sporto denuncia contro ignoti per violazione del segreto d’ufficio (art. 320 CP). Il Consiglio federale ha quindi nominato il procuratore generale del Cantone di Neuchâtel Pierre Cornu procuratore federale straordinario, incaricandolo di condurre le indagini sulle indiscrezioni trapelate in merito all’ordine di sequestro.

Visto che i sospetti di violazione del segreto d’ufficio potrebbero essere anche a carico di collaboratori di diverse autorità federali, la procedura non può essere svolta dal Ministero pubblico della Confederazione. In questi casi, viene nominato un procuratore federale straordinario, a cui vengono affidate le indagini.