Terzo incontro del Gruppo di contatto per il Mediterraneo centrale, 13 novembre 2017 a Berna

cmcg-2017

Gruppo di contatto per il Mediterraneo centrale

Il Gruppo di contatto per il Mediterraneo centrale serve al dialogo tra i Paesi europei e africani interessati dalla migrazione sulla rotta del Mediterraneo centrale. È stato istituito nel marzo 2017 su iniziativa del ministro italiano dell’Interno Marco Minniti.

In luglio, a Tunisi, si è svolto un secondo incontro. Da allora i temi prioritari sono stati approfonditi in diversi organismi e sono state adottate numerose misure. Dall’inizio dell’anno, ad esempio, più di 14 000 persone sono state salvate dall’annegamento grazie al sostegno fornito alla guardia costiera libica.

Tuttavia i problemi fondamentali di molti migranti nella regione non sono ancora risolti. È compito della comunità internazionale provvedere affinché ai rifugiati e ai migranti vulnerabili sia garantita la protezione di cui necessitano.

<<
>>
Foto di gruppo
enlarge_picture

Foto di gruppo (Foto: DFGP, Ruben Sprich)

Conferenza stampa : Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, Dimitris Avramopoulos, commissario europeo per la migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, la consigliera federale Simonetta Sommaruga, Abdramane Sylla, ministro dell'integrazione africana e dei Maliani all'estero, William Lacy Swing, direttore generale dell'OIM (Organizzazione internazionale per le migrazioni), Agnès Schenker, capo del servizio d'informazione DFGP
enlarge_picture

Conferenza stampa in occasione del terzo incontro del Gruppo di contatto per il Mediterraneo centrale. Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, Dimitris Avramopoulos, commissario europeo per la migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, la consigliera federale Simonetta Sommaruga, Abdramane Sylla, ministro dell'integrazione africana e dei Maliani all'estero, William Lacy Swing, direttore generale dell'OIM (Organizzazione internazionale per le migrazioni), Agnès Schenker, capo del servizio d'informazione DFGP (Foto: DFGP, Ruben Sprich)

La Consigliera federale Simonetta Sommaruga parla alla Conferenza stampa
enlarge_picture

La Consigliera federale Simonetta Sommaruga parla alla Conferenza stampa (Foto: DFGP, Ruben Sprich)

Conferenza stampa in occasione del terzo incontro del Gruppo di contatto per il Mediterraneo centrale. Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, Dimitris Avramopoulos, commissario europeo per la migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, la consigliera federale Simonetta Sommaruga, Abdramane Sylla, ministro dell'integrazione africana e dei Maliani all'estero, William Lacy Swing, direttore generale dell'OIM (Organizzazione internazionale per le migrazioni)
enlarge_picture

Conferenza stampa in occasione del terzo incontro del Gruppo di contatto per il Mediterraneo centrale. Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, Dimitris Avramopoulos, commissario europeo per la migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, la consigliera federale Simonetta Sommaruga, Abdramane Sylla, ministro dell'integrazione africana e dei Maliani all'estero, William Lacy Swing, direttore generale dell'OIM (Organizzazione internazionale per le migrazioni) (Foto: DFGP, Ruben Sprich)

Il ministro dell'interno tunisino Lotfi Brahem, la consigliera federale Simonetta Sommaruga, la presidente della Confederazione Doris Leuthard, l'ambasciatore italiano Marco Del Panta Ridolfi, il direttore generale nigeriano dello stato civile, delle migrazioni e dei rifugiati Ibrahim Malangoni
enlarge_picture

Il ministro dell'interno tunisino Lotfi Brahem, la consigliera federale Simonetta Sommaruga, la presidente della Confederazione Doris Leuthard, l'ambasciatore italiano Marco Del Panta Ridolfi, il direttore generale nigeriano dello stato civile, delle migrazioni e dei rifugiati Ibrahim Malangoni (Foto: DFGP, Ruben Sprich)

La consigliera federale Simonetta Sommaruga e la presidente della Confederazione Doris Leuthard
enlarge_picture

La consigliera federale Simonetta Sommaruga e la presidente della Confederazione Doris Leuthard (Foto: DFGP, Ruben Sprich)

La consigliera federale Simonetta Sommaruga parla all' terzo incontro del Gruppo di contatto per il Mediterraneo centrale
enlarge_picture

La consigliera federale Simonetta Sommaruga parla all' terzo incontro del Gruppo di contatto per il Mediterraneo centrale (Foto: DFGP, Ruben Sprich)

Il segretario di Stato per la migrazione Mario Gattiker saluta Dimitris Avramopoulos, commissario europeo per la migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, in occasione del terzo incontro del Gruppo di contatto per il Mediterraneo centrale a Berna
enlarge_picture

Il segretario di Stato per la migrazione Mario Gattiker saluta Dimitris Avramopoulos, commissario europeo per la migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, in occasione del terzo incontro del Gruppo di contatto per il Mediterraneo centrale a Berna (Foto: DFGP, Ruben Sprich)

La consigliera federale Simonetta Sommaruga a colloquio con William Lacy Swing, direttore generale dell’OIM (Organizzazione internazionale per le migrazioni)
enlarge_picture

La consigliera federale Simonetta Sommaruga a colloquio con William Lacy Swing, direttore generale dell’OIM (Organizzazione internazionale per le migrazioni) (Foto: DFGP, Ruben Sprich)

La consigliera federale Simonetta Sommaruga a colloquio con il ministro degli interni austriaco Wolfgang Sobotka (sinistra) e il consigliere federale Ignazio Cassis
enlarge_picture

La consigliera federale Simonetta Sommaruga a colloquio con il ministro degli interni austriaco Wolfgang Sobotka (sinistra) e il consigliere federale Ignazio Cassis (Foto: DFGP, Ruben Sprich)

La consigliera federale Simonetta Sommaruga intenta a tenere un discorso in piedi davanti alla tavola imbandita per la cena ufficiale
enlarge_picture

La consigliera federale Simonetta Sommaruga tiene il discorso conviviale in occasione della cena ufficiale (Foto: DFGP, Ruben Sprich)

Terzo incontro del Gruppo di contatto in Svizzera

La Svizzera partecipa attivamente al gruppo di contatto e s’impegna a favore del proseguimento di questi incontri. La consigliera federale Sommaruga ha pertanto proposto di organizzare in Svizzera il terzo incontro, che si svolgerà il 13 novembre a Berna.

In stretta collaborazione con l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR), l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM) e il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR), la Svizzera incentra l’incontro sulla necessità di misure di protezione dei migranti e dei rifugiati che si trovano in Libia o in viaggio verso tale Paese. L’obiettivo è l’adozione di una dichiarazione comprendente misure per la protezione dei migranti e dei rifugiati, quali ad esempio:

  • migliorare le condizioni nei centri di detenzione in Libia;
  • sostenere il ritorno volontario nei Paesi di provenienza;
  • garantire rotte migratorie sicure e legali per i migranti;
  • lottare contro il traffico di migranti.

Sono invitati a Berna l’Algeria, l’Austria, il Ciad, l’Egitto, la Francia, la Germania, l’Italia, la Libia, il Mali, Malta, il Niger, la Slovenia e la Tunisia, nonché il Commissario europeo per la migrazione e gli affari interni, la presidenza estone del Consiglio dell’UE e il Servizio Europeo di Azione Esterna. All’incontro saranno inoltre presenti l’OIM, l’ACNUR e, per la prima volta, il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR).

Impegno della Svizzera

La Svizzera s’impegna in Libia e lungo la rotta migratoria in diversi ambiti, tra cui la lotta al traffico di migranti, la protezione dei migranti e dei rifugiati e la politica della pace. Il potenziamento delle strutture d’asilo e di protezione negli Stati terzi è una delle priorità della politica estera in materia di migrazione della Svizzera. Essa sostiene ad esempio progetti dell’OIM volti a permettere ai migranti di ritornare volontariamente e in modo sicuro e dignitoso nei loro Paesi d’origine e a sostenerne la reintegrazione.

Inoltre, la cooperazione internazionale della Svizzera nell’Africa del Nord e nelle regioni sub sahariane contribuisce a creare a lungo termine alternative alla migrazione illegale e ad affrontare le cause della migrazione e della fuga forzate.

Info complementari

Documentazione


Link


Multimedia

Dichiarazione della consigliera federale Simonetta Sommaruga alla conferenza stampa

Intervento d’apertura della consigliera federale Simonetta Sommaruga

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 14.11.2017

Contatto

Servizio d'informazione DFGP
T
+41 58 462 18 18
Contatto