Querela contro il consigliere federale Christoph Blocher

Comunicati, DFGP, 26.05.2006

Berna. Contro il consigliere federale Christoph Blocher è stata sporta denuncia per calunnia, subordinatamente diffamazione, subordinatamente ingiurie nonché lesione della personalità ai sensi degli articoli 28 segg. CC. La querela si riferisce al discorso che il consigliere federale Blocher ha pronunciato il 20 gennaio 2006, in occasione dell’assemblea dell’Albisgüetli dell’UDC zurighese. Nella sua allocuzione il consigliere federale Blocher, basandosi sull’esempio di due albanesi, aveva criticato il fatto che questi, pur essendo ricercati in Albania per diversi gravi reati, erano stati accolti in Svizzera in qualità di rifugiati e la loro estradizione non appare quindi più possibile.

I due albanesi erano giunti in Svizzera nel febbraio 2004 e, su richiesta dell’Albania, erano subito stati posti in detenzione provvisoria in vista dell’estradizione. All’inizio di marzo 2004 l’Ufficio federale dei rifugiati ha respinto in prima istanza le domande d’asilo dei due albanesi. Nell’aprile del 2004 l’Ufficio federale di giustizia ha dapprima deciso di estradare i due albanesi, fatto salvo l’esito definitivo della procedura d’asilo. L’8 luglio 2004 il Tribunale federale ha annullato la decisione di estradizione e ha rinviato il caso all’Ufficio federale per completamento. Prima che l’Ufficio federale di giustizia potesse portare a termine i chiarimenti richiesti dal Tribunale federale, la Commissione svizzera di ricorso in materia d’asilo ha riconosciuto ai due albanesi la qualità di rifugiati, imponendo così anche l’immediato rilascio dei due dalla detenzione provvisoria in vista dell’estradizione. Sulla base degli ulteriori chiarimenti effettuati, l’Ufficio federale di giustizia ha quindi emanato una nuova decisione di estradizione di prima istanza, questa volta fatta salva una revoca della qualità di rifugiati. Questa decisione è stata annullata con decisione del Tribunale federale del 14 dicembre 2005, poiché prima di riesaminare la questione dell’estradizione occorrerebbe una revoca della qualità di rifugiati.

La presente querela si riferisce alle affermazioni rilasciate dal consigliere federale Blocher in occasione del discorso dell’Albisgüetli, in Parlamento e su Internet. Simili affermazioni, rilasciate in ambito ufficiale, beneficiano dell’immunità; un eventuale perseguimento penale può pertanto essere avviato unicamente previa autorizzazione delle Camere federali.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 26.05.2006

Contatto

Contatto / informazioni

Servizio d'informazione DFGP
T
+41 58 462 18 18
Contatto