Parafati i protocolli di associazione del Principato del Liechtenstein a Schengen/Dublino

Parole chiave: Schengen/Dublin

Comunicati, DFGP, 21.06.2006

Bruxelles. Mercoledì a Bruxelles l’Unione europea, la Comunità europea, la Svizzera e il Liechtenstein hanno parafato i documenti che sanciscono l’associazione del Principato del Liechtenstein a Schengen/Dublino. Nel contempo è stato parafato anche il Protocollo relativo a Dublino, che disciplina la collaborazione tra Danimarca e Svizzera in tale ambito.

Il 5 giugno 2005 il popolo svizzero ha accolto in votazione popolare l’associazione della Svizzera a Schengen/Dublino. Poiché, a differenza degli altri Stati UE, la Danimarca partecipa a Schengen/Dublino soltanto sul piano del diritto internazionale, il decreto federale del 17 dicembre 2004 che approva e traspone in Svizzera la normativa Schengen prevede che il Consiglio federale regoli la collaborazione tra Svizzera e Danimarca mediante un protocollo separato.

Tra la Svizzera e il Liechtenstein esiste da lungo tempo un’intensa collaborazione negli ambiti riguardanti Schengen/Dublino. In seguito al voto svizzero, anche il Liechtenstein ha manifestato il proprio interesse a un’associazione a Schengen/Dublino. Gli accordi di associazione della Svizzera prevedono inoltre che il Liechtenstein può aderire a tali accordi per mezzo di protocolli.

Dopo quattro tornate negoziali le Parti contraenti (la Comunità europea in nome della Danimarca, l’Unione europea, la Svizzera e il Liechtenstein) hanno parafato detti protocolli, che devono ancora essere formalmente sottoscritti dalle Parti contraenti e approvati dai rispettivi legislatori.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 21.06.2006

Contatto

Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 48 48
Contatto