Il nuovo diritto di protezione degli adulti entrerà in vigore il 1° gennaio 2013

I Cantoni dovranno riorganizzare le loro autorità

Parole chiave: Cura e accudimento

Comunicati, DFGP, 12.01.2011

Berna. Mercoledì, il Consiglio federale ha deciso che il nuovo diritto di protezione degli adulti entrerà in vigore il 1°gennaio 2013. In precedenza la grande maggioranza dei Cantoni consultati si era pronunciata per una messa in vigore a partire da tale data. L’organizzazione delle autorità cantonali dovrà in parte subire una sostanziale riorganizzazione per soddisfare le esigenze del nuovo diritto.

La modifica del Codice civile (Protezione degli adulti, diritto delle persone e diritto della filiazione) adottata dal Parlamento il 19 dicembre 2008 adegua alle circostanze odierne il diritto tutorio, rimasto praticamente immutato dal 1912. In futuro provvedimenti su misura garantiranno che lo Stato fornisca unicamente l’assistenza realmente necessaria nel singolo caso.

Il nuovo diritto di protezione degli adulti intende promuovere il diritto all’autodeterminazione mettendo a disposizione due strumenti appropriati. Mediante un mandato precauzionale una persona capace di discernimento può regolare la tutela dei propri interessi o la rappresentanza nelle relazioni giuridiche, qualora dovesse divenire incapace di discernimento. Può inoltre in una direttiva vincolante del paziente, designare i provvedimenti medici ai quali accetta o rifiuta di essere sottoposto nel caso in cui divenga incapace di discernimento oppure designare una persona fisica che in questo caso decida in suo nome. Inoltre, i diritti di rappresentanza tengono conto della necessità dei congiunti di persone incapaci di discernimento di poter prendere essi stessi determinate decisioni prescindendo dall’intervento di un’autorità. Infine, il nuovo diritto estende la protezione giuridica degli interessati in caso di ricovero ai fini di assistenza.

Oggigiorno il settore della tutela è organizzato in modo poco unitario e poco chiaro. In avvenire tutte le decisioni in materia di protezione dei minori e degli adulti verranno prese da un’unica autorità. I Cantoni potranno designare un’autorità amministrativa o un tribunale.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 12.01.2011

Contatto

Contatto / informazioni

Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 48 48
Contatto