Passaporto svizzero e carta d’identità: adeguamento generale entro la fine del 2016

Comunicati, Il Consiglio federale, 16.12.2011

Berna. Entro la fine del 2016 la carta d’identità (CID) e il passaporto svizzero verranno adeguati. Venerdì il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di adeguare entro tale termine i due documenti al nuovo stato dell’arte. Per quanto concerne la carta d’identità, oltre al modello senza microchip i cittadini avranno la possibilità di scegliere tra tre altri modelli dotati di microchip: uno provvisto di dati registrati elettronicamente (come il passaporto), uno con un’identità elettronica per le applicazioni di e-government e e-business e uno provvisto sia di dati registrati elettronicamente sia dell’identità elettronica.

L’adeguamento viene effettuato per motivi di diritto in materia di appalti pubblici e al fine di aggiornare i numerosi elementi di sicurezza dei due documenti, come il chinegramma o la carta speciale. La carta d’identità attualmente in vigore risale a 16 anni fa, il passaporto a otto anni fa. Un adeguamento nei prossimi cinque anni è quindi assolutamente necessario.

Le spese previste per l’intero progetto di rinnovamento del passaporto e della carta d’identità si aggirano attorno ai 16 milioni di franchi. Secondo la decisione del Consiglio federale, i prezzi al pubblico per i modelli di base della carta d’identità e del passaporto dovranno restare analoghi a quelli attuali. Rispetto alla prassi attuale, per i nuovi documenti non sarà necessario rilevare e registrare ulteriori dati personali.

Scelta della carta d‘identità

Come preannunciato nel 2009, in futuro i cittadini svizzeri potranno scegliere tra un modello con e senza microchip. A partire dal 2016, il Consiglio federale prevede quattro diversi modelli di CID. La CID senza microchip elettronico rappresenterà il modello di base, che potrà essere utilizzato come l’attuale CID. Oltre a questo modello sarà poi disponibile una versione con foto registrata elettronicamente e due impronte digitali, che garantirà lo stesso livello di sicurezza dell’attuale passaporto e delle carte d’identità di altri Stati europei, assicurando la migliore protezione contro gli abusi. Il terzo modello comprenderà nel microchip un’identità elettronica per le applicazioni di e-government e di e-business. Nel quarto modello, infine, saranno combinati i dati biometrici registrati elettronicamente e l’identità elettronica.

Nei Cantoni che lo prevedono, il modello di base continuerà ad essere disponibile presso i Comuni. I modelli con i dati biometrici registrati elettronicamente saranno rilasciati dagli uffici cantonali dei passaporti, come il passaporto. La carta d’identità continuerà ad essere prodotta nell’ambito dell’economia privata, per mezzo di concorsi pubblici.

L’aspetto attuale del passaporto va mantenuto

Entro il 2016 è previsto anche l’adeguamento del passaporto svizzero e per individuare l’appaltatore generale (per gli impianti di produzione, la carta, la copertina, le caratteristiche di sicurezza, il microchip ecc.) dovrà essere indetto un concorso pubblico. Conformemente alla decisione del Consiglio federale, l’aspetto attuale del passaporto va mantenuto. Vanno registrati anche gli stessi dati biometrici della prassi attuale, ovvero la foto e due impronte digitali. Per la registrazione dei dati sul microchip e per la loro protezione andrà mantenuta anche la tecnologia introdotta con il modello 10 e armonizzata a livello internazionale, tenendo conto di eventuali ulteriori sviluppi.

Anche i documenti di viaggio per stranieri rilasciati dall’Ufficio federale della migrazione verranno adeguati. Questi documenti e il passaporto continueranno ad essere prodotti dall’Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (UFCL).

Centinaia di migliaia di documenti rilasciati ogni anno

Il passaporto svizzero e la carta d’identità servono a comprovare la cittadinanza svizzera e l’identità del titolare. Ogni anno sono rilasciati circa 500 000 passaporti e 750 000 carte d’identità.

 

Info complementari

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 16.12.2011

Contatto

Contatto / informazioni

Servizio d'informazione DFGP
T
+41 58 462 18 18
Contatto

Informatzioni per privati:

Hotline gratuita
T
0800 820 008
Contatto

Dipartimento responsabile

Dipartimento federale di giustizia e polizia
T
+41 58 462 21 11
Contatto

Cartina

Dipartimento federale di giustizia e polizia

Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna

Palazzo federale ovest, Berna

Mostra sulla cartina