Basi di diritto procedurale penale e costi della sorveglianza delle telecomunicazioni in Europa

Berna. Per far luce su reati gravi, le autorità di perseguimento penale possono ordinare la sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni dei sospetti. I fornitori di prestazioni incaricati di mettere a disposizione i dati ricevono un’indennità a copertura dei costi sostenuti. Nel quadro della corrente revisione della legge federale sulla sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (LSCPT), il competente servizio SCPT ha fatto analizzare le basi di diritto procedurale penale e i costi in un confronto europeo.

La perizia risultante, redatta dall’Istituto svizzero di diritto comparato (ISDC) per la fine di maggio 2013 e disponibile unicamente in tedesco, costituisce una delle numerose basi decisionali per la revisione totale della LSCPT. Essa paragona le basi di diritto procedurale penale e i costi della sorveglianza del traffico delle telecomunicazioni della Svizzera e quelle di Danimarca, Germania, Francia, Italia, Paesi Bassi, Austria e Regno Unito.

La perizia illustra in modo istruttivo le prassi in materia di sorveglianza del traffico delle telecomunicazioni nei Paesi europei, mostrando al contempo che le disposizioni legali e le condizioni quadro sono assai divergenti. Questa situazione rende difficile allestire una panoramica esauriente dei diversi emolumenti e delle situazioni che comportano il versamento di un’indennità in tali Paesi. Comune a tutti gli Stati analizzati è tuttavia la prassi di versare emolumenti e di rimborsare, in una qualche forma, almeno una parte dei costi cagionati ai fornitori di servizi di telecomunicazione.

Nei Paesi esaminati non è stato tuttavia riscontrato un sistema analogo a quello svizzero, che contempla e sancisce in modo trasparente in una relativa ordinanza le indennità versate a tali fornitori e alla Confederazione per le prestazioni erogate centralmente a favore delle autorità di perseguimento penale. Diversi Stati stipulano inoltre accordi confidenziali con i singoli fornitori in merito al rimborso dei costi. Un confronto diretto delle tariffe e dei costi con gli Stati europei è pertanto praticamente impossibile.

Documenti

Ultima modifica 10.09.2013

Inizio pagina

Contatto

Servizio Sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni
Nils Güggi
Fellerstrasse 15
CH-3003 Bern
M +41 58 463 36 21

Stampare contatto

https://www.ejpd.admin.ch/content/ejpd/it/home/aktuell/news/2013/2013-09-10.html