Migliorata la protezione dell’emblema e del nome della Croce Rossa

Parole chiave: Proprietà intellettuale

Comunicati, Il Consiglio federale, 18.11.2015

Berna. Il Consiglio federale ha approvato oggi una modifica del regolamento concernente l’utilizzo dell’emblema e del nome della Croce Rossa. La revisione, decisa dall’Assemblea della Croce Rossa svizzera, ha lo scopo di definire alcune regole chiare per l’utilizzo dell’emblema in Svizzera.

L’emblema della Croce Rossa è uno dei segni più conosciuti al mondo e i cittadini si fidano delle organizzazioni che ne fanno uso. Negli ultimi anni, tuttavia, l’emblema è stato utilizzato in misura crescente da organizzazioni e persone non autorizzate. È quindi necessario adottare provvedimenti che contrastino l’indebolimento dell’emblema e del nome della Croce Rossa. La revisione totale del regolamento proposta dalla Croce Rossa svizzera (CRS) si inserisce in questo contesto.

Le nuove disposizioni precisano le modalità di utilizzo dell’emblema e del nome della Croce Rossa da parte della CRS, ad esempio per il reperimento di fondi o l’invio di beni di soccorso all’estero. Qualsiasi utilizzo da parte di terzi deve essere esplicitamente autorizzato. Il regolamento determina inoltre il margine di manovra della CRS in caso di abuso e definisce la rappresentazione grafica dell’emblema utilizzato dalla CRS.

Il testo entra in vigore in data odierna in seguito all’approvazione del Consiglio federale.

Info complementari

Documenti

Link

Dossier

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 18.11.2015

Contatto

Contatto / informazioni

Istituto federale della Proprietà Intellettuale
T
+41 31 377 77 77
Contatto

Dipartimento responsabile

Dipartimento federale di giustizia e polizia
T
+41 58 462 21 11
Contatto

Cartina

Dipartimento federale di giustizia e polizia

Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna

Palazzo federale ovest, Berna

Mostra sulla cartina