La presidente della Confederazione Sommaruga incontra il Re e il primo ministro dei Paesi Bassi

Comunicati, DFGP, 23.11.2015

Berna. Nel primo semestre del 2016 i Paesi Bassi assumeranno la presidenza del Consiglio dell'Unione Europea (UE). Anche in quest’ottica la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha incontrato lunedì all’Aia per un colloquio di lavoro il primo ministro olandese Mark Rutte. Tra gli argomenti affrontati la politica europea e quella in materia di asilo nonché la lotta al terrorismo. Prima dell’incontro, la presidente della Confederazione si è recata in visita di cortesia da Re Guglielmo Alessandro.

Nei colloqui la presidente della Confederazione ha informato il primo ministro Rutte in merito allo stato delle consultazioni tra la Svizzera e la Commissione europea sulla libera circolazione delle persone. La presidente della Confederazione Sommaruga ha menzionato la votazione popolare del 9 febbraio 2014 e spiegato che l’obiettivo del Consiglio federale è di trovare una soluzione per l’Accordo sulla libera circolazione delle persone con l’UE che consenta al nostro Paese di regolare autonomamente l’immigrazione. Al contempo, va rafforzata e rinnovata la via bilaterale. Il primo ministro Rutte ha illustrato gli obiettivi e le priorità della presidenza olandese del Consiglio dell’UE.

Un altro tema importante dei colloqui è stata la politica europea in materia di migrazione e di asilo. La presidente della Confederazione Sommaruga e il premier Rutte hanno sottolineato l’importanza di una politica solidale e armonizzata a livello europeo: nessun Paese è in grado di trovare da solo le soluzioni. Entrambi hanno riconosciuto la necessità di attuare celermente i programmi dell’UE, già stabiliti, per la ricollocazione di 160 000 persone bisognose di protezione. Ciò comporta però anche che le strutture previste a tale scopo in Italia e Grecia (i centri di identificazione e smistamento) siano costruite rapidamente e che tutti i migranti in arrivo siano registrati.

Procedure d’asilo velocizzate

Nella ristrutturazione nel settore dell’asilo decisa dalle Camere federali in settembre la Svizzera si è rifatta al modello olandese con procedure d’asilo velocizzate. La presidente della Confederazione ha ringraziato i suoi interlocutori per il sostegno ricevuto su tali questioni. Fino alla fine di ottobre di quest’anno nei Paesi Bassi sono state presentate quasi 47 000 domande di asilo, ossia circa il doppio di quelle presentate nello stesso periodo dell’anno scorso.

Cooperazione nella lotta al terrorismo

Durante l’incontro entrambe le parti hanno sottolineato l’importanza della cooperazione internazionale nella lotta contro il terrorismo. Occorre una risposta congiunta agli attentati di Parigi. Gli Stati devono scambiarsi rapidamente le informazioni e cooperare strettamente tra loro.

Si è parlato anche della situazione in Siria e in Ucraina. Il primo ministro Rutte ha ringraziato per l’impegno della Svizzera nell’ambito della presidenza dell’OSCE l’anno scorso.

Prima dell’incontro con il premier Rutte la presidente della Confederazione Sommaruga ha incontrato il Re Guglielmo Alessandro in occasione di una visita di cortesia. In entrambi i colloqui è stato evidenziato come le relazioni bilaterali siano eccellenti.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 23.11.2015

Contatto

Servizio d'informazione DFGP
T
+41 58 462 18 18
Contatto