Sì alla naturalizzazione agevolata per gli stranieri della terza generazione

Parole chiave: Cittadinanza

Comunicati, DFGP, 20.12.2016

Berna. Il Consiglio federale e il Parlamento ritengono che, a determinate condizioni, i giovani stranieri della terza generazione che sono nati in Svizzera, vi hanno frequentato le scuole e sono ben integrati devono poter acquisire più agevolmente la cittadinanza svizzera, affinché possano diventare cittadini a pieno titolo con i relativi diritti e doveri. Raccomandano pertanto di accettare la modifica costituzionale riguardante la naturalizzazione agevolata per gli stranieri della terza generazione, in votazione il 12 febbraio 2017.


Il 20 dicembre 2016 a Berna, la consigliera federale Simonetta Sommaruga, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia, il consigliere di Stato Beat Villiger, capo della Direzione della sicurezza del Cantone di Zurigo, e Anders Stockholm, sindaco di Frauenfeld, hanno presentato ai media gli argomenti a favore della summenzionata modifica costituzionale.

I giovani stranieri della terza generazione sono nati e hanno frequentato le scuole in Svizzera, vi lavorano e partecipano alla vita sociale, esattamente come i giovani Svizzeri. La consigliera federale Sommaruga ha sottolineato che questi giovani stranieri – i nipoti delle persone immigrate – costituiscono una parte importante della nostra società. La loro patria non è più il Paese di provenienza dei nonni, bensì la Svizzera. La modifica costituzionale proposta tiene conto del fatto che questi giovani vivono in Svizzera da tutta la loro vita.

Integrazione e altri requisiti

Il Parlamento ha stabilito requisiti chiari per la naturalizzazione agevolata degli stranieri della terza generazione. Analogamente a quanto il diritto attuale prevede per la naturalizzazione ordinaria, anche il nuovo diritto prevede che per beneficiare della naturalizzazione agevolata i giovani siano ben integrati. Devono rispettare l’ordinamento giuridico svizzero e i valori della Costituzione federale – ad esempio la parità tra uomo e donna e la libertà di credo e di coscienza. Devono inoltre padroneggiare una lingua nazionale e onorare i propri impegni finanziari.

La legge fissa ulteriori condizioni per la naturalizzazione agevolata. Gli stranieri devono essere nati in Svizzera, avervi frequentato la scuola dell’obbligo per almeno cinque anni e non possono essere maggiori di 25 anni. Devono inoltre essere titolari di un permesso di domicilio. Un genitore deve aver vissuto in Svizzera almeno 10 anni, avervi frequentato le scuole per cinque anni e aver ottenuto un permesso di domicilio. Infine, uno dei nonni deve essere nato in Svizzera o aver acquisito un diritto di dimora.

Nessuna naturalizzazione automatica

La naturalizzazione agevolata è già prevista, ad esempio per i coniugi stranieri di cittadini svizzeri, ed è una procedura comprovata. È di competenza della Confederazione, il che accorcia e semplifica le procedure rispetto alla naturalizzazione ordinaria. I Cantoni sono coinvolti e possono esprimersi in merito a ogni singolo caso.

Anche per la naturalizzazione agevolata deve comunque essere presentata una domanda, che è esaminata singolarmente secondo i criteri previsti dalla legge. La modifica costituzionale proposta non prevede pertanto la naturalizzazione automatica.

Oggigiorno in Svizzera vivono 24 650 giovani stranieri della terza generazione che hanno tra i 9 e i 25 anni e soddisfano i criteri delle disposizioni legali fissate dal Parlamento. È il risultato a cui giunge uno studio del professor Philippe Wanner dell’Università di Ginevra, redatto su incarico della Segreteria di Stato della migrazione. Secondo lo studio, nei prossimi dieci anni una media annua di 2300 giovani stranieri della terza generazione raggiungerà l’età di nove anni. Al contempo, ogni anno un certo numero di persone supererà il limite dei 25 anni senza aver messo a frutto la possibilità di farsi naturalizzare in maniera agevolata. Lo studio si fonda sulle statistiche relative alla popolazione dell’Ufficio federale di statistica e sui dati dei registri degli abitanti.

Info complementari

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 20.12.2016

Contatto

Servizio d'informazione DFGP
T
+41 58 462 18 18
Contatto