L’avamprogetto di legge per il sostegno a un’istituzione nazionale per i diritti umani è in consultazione

Parole chiave: Diritti dell'uomo

Comunicati, Il Consiglio federale, 28.06.2017

Il Consiglio federale ha posto le basi per la creazione di un’istituzione nazionale per i diritti umani in Svizzera. È stata avviata la procedura di consultazione di un avamprogetto di legge sulla concessione di una sovvenzione alla futura istituzione, chiamata a svolgere un ruolo importante nell’attuazione dei diritti umani in Svizzera.

Le istituzioni nazionali per i diritti umani (INDU) si caratterizzano per la loro indipendenza e la loro posizione speciale tra Stato e società civile, grazie a cui possono collaborare con tutti gli attori – autorità, società civile, economia privata, ambienti di ricerca e organizzazioni internazionali – e sostenere le attività che questi ultimi svolgono per migliorare l’attuazione dei diritti umani. L’avamprogetto messo in consultazione dal Consiglio federale si fonda sui risultati positivi del progetto pilota del Centro svizzero di competenza per i diritti umani (CSDU), istituito nel 2011, rimediando, nel contempo,ai deficit constatati nell’ambito della valutazione di quest’ultimo, in particolare in materia d’indipendenza.

Secondo il progetto del Consiglio federale, l’INDU dovrebbe assumere la forma di un centro con sede presso una o diverse scuole universitarie e altre istituzioni in ambito universitario. Il sovvenzionamento assicurato dalla Confederazione – in un ordine di grandezza identico alla spesa sostenuta nell’ambito del CSDU e cioè un milione di franchi – verrebbe accordato sotto forma di aiuto finanziario, conformemente alla legge sui sussidi. Questa forma di finanziamento deve permettere alla futura INDU di pronunciarsi in modo indipendente sui temi attinenti al suo mandato e, quindi, di reagire ai bisogni in materia di protezione e di promozione dei diritti umani in Svizzera.

L’avamprogetto di legge definisce a quali condizioni l’aiuto finanziario della Confederazione sarà attribuito all’INDU e il mandato di quest’ultima. Prevede anche un contributo da parte delle scuole universitarie e delle altre istituzioni in ambito universitario coinvolte, che devono fornire all’INDU l’infrastruttura necessaria a garantire continuità al modello del CSDU.

La consultazione si concluderà il 31 ottobre 2017.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 28.06.2017

Contatto

Contatto / informazioni

Servizio d’informazione DFAE
T
+41 58 462 31 53
Contatto
Cordelia Ehrich Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 31 53
Contatto

Dipartimento responsabile

Dipartimento federale degli affari esteri
T
+41 58 462 21 11
Contatto
Dipartimento federale di giustizia e polizia
T
+41 58 462 21 11
Contatto

Cartina

Dipartimento federale di giustizia e polizia

Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna

Palazzo federale ovest, Berna

Mostra sulla cartina