Il Consiglio federale riceve il presidente della Repubblica federale tedesca Frank-Walter Steinmeier

Comunicati, Il Consiglio federale, 25.04.2018

Diretta dal presidente della Confederazione Alain Berset, mercoledì 25 aprile 2018 il Consiglio federale ha accolto per una visita di Stato in Svizzera il presidente della Repubblica federale di Germania, Frank-Walter Steinmeier, e la sua consorte, Elke Büdenbender. Al centro dei colloqui ufficiali vi sono state le relazioni bilaterali, la politica europea e la cooperazione tra i due Paesi nel contesto internazionale. Entrambe le parti hanno sottolineato i vantaggi risultanti dall’intensa cooperazione.

La consigliera federale Simonetta Sommaruga saluta il presidente della Repubblica federale di Germania Frank-Walter Steinmeier in occasione della sua visita ufficiale in Svizzera
La consigliera federale Simonetta Sommaruga saluta il presidente della Repubblica federale di Germania Frank-Walter Steinmeier in occasione della sua visita ufficiale in Svizzera (foto: Keystone / Peter Schneider)

Nel suo discorso in occasione del ricevimento a Berna il presidente Berset ha affermato che la Svizzera e la Germania condividono valori comuni. Egli ha inoltre evidenziato come la stretta interdipendenza culturale, sociale ed economica con i propri vicini sia una condizione irrinunciabile affinché il nostro Paese abbia successo.

Oltre al presidente della Confederazione, per la Svizzera hanno partecipato ai colloqui al Bernerhof il vicepresidente del Consiglio federale Ueli Maurer, la consigliera federale Simonetta Sommaruga e i consiglieri federali Johann N. Schneider-Ammann e Ignazio Cassis.

Entrambe le parti hanno espresso apprezzamento per le eccellenti relazioni bilaterali, la stretta cooperazione nei settori della formazione, della ricerca e dell'innovazione nonché per il fatto che nel 2017 il proficuo scambio economico ha raggiunto un volume commerciale di circa 100 miliardi di franchi.

Anche nel settore dei trasporti la cooperazione è ottimale. Negli ultimi anni, la Germania ha fortemente incrementato gli investimenti nelle infrastrutture di trasporto. La delegazione svizzera ha sosttolineato l'importanza, per l'aeroporto di Zurigo, di disporre  di condizioni quadro favorevoli e attendibilie ha sottolineato l'importanza, per l'aeroporto di Zurigo, di disporre di condizioni quadro favorevoli e attendibili.

Riguardo alle relazioni tra la Svizzera e l'Unione europea (UE), si è discusso della finestra temporale attualmente favorevole per compiere progressi nei negoziati istituzionali. La delegazione del Consiglio federale ha informato in merito agli sviluppi in questo dossier e ha sottolineato nel contempo l'importanza della via bilaterale per il nostro Paese.

Per quanto riguarda il tema della migrazione, la Svizzera e la Germania si sono dichiarate concordi sul fatto che è necessario dare una risposta coordinata a livello europeo ai movimenti migratori. Le delegazioni hanno poi discusso di temi internazionali quali la situazione sulla penisola coreana e in Iran. Entrambe le parti hanno sottolineato l'importanza dichiarato di volere preservare gli effetti positivi dell'accordo sul nucleare con l'Iran delconcluso nel 2015.

Seconda giornata a Friburgo e Zurigo

La sera della prima giornata si terrà la cena di gala a Berna. Il programma della seconda giornata, il 26 aprile, è dedicato a questioni riguardanti la democrazia e la sostenibilità. A Friburgo il presidente Berset e il suo omologo Steinmeier parteciperanno a una tavola rotonda sulle prospettive della democrazia nel 21° secolo.

In seguito, assieme alla consigliera federale Doris Leuthard, responsabile del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC), visiteranno la casa a energia solare «NeighborHub», sviluppata da alcune università svizzere. Nel pomeriggio il presidente della Confederazione Berset accompagnerà a Zurigo il suo ospite e si congederà da lui.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 25.04.2018

Contatto

André Simonazzi Cancelleria federale
T
+41 58 462 37 03
Contatto
Servizio d'informazione DFGP
T
+41 58 462 18 18
Contatto