Statistica degli stranieri 2017

Comunicati, SEM, 15.01.2018

Da quattro anni il numero degli stranieri che immigrano in Svizzera è in diminuzione. Nel 2017 il saldo migratorio è stato nuovamente inferiore all’anno precedente (quasi del 12 %), attestandosi a un livello analogo al 2002, anno in cui è entrato in vigore l’Accordo sulla libera circolazione delle persone (ALC). Alla fine del 2017 vivevano in Svizzera 2 053 589 cittadini stranieri. Il 70 per cento della popolazione residente permanente straniera proveniva dagli Stati UE 28/AELS.

Nel 2017 l’immigrazione netta si è attestata a 53 221 cittadini stranieri. Rispetto all’anno precedente l’immigrazione è diminuita quasi del quattro per cento (137 803 persone), mentre l’emigrazione è aumentata del due per cento (79 104 persone). Il saldo migratorio è pertanto diminuito notevolmente rispetto al 2016 (−11,7 %). Quello dagli Stati a cui si applica l’ALC è sceso di più del 20 per cento (30 799 persone).

Come negli anni precedenti, anche nel 2017 il motivo principale dell’immigrazione era l’avvio di un’attività lucrativa (47 % dei casi), seguito dal ricongiungimento familiare (31 %), compreso quello di cittadini svizzeri provenienti dall’estero.

A fine dicembre 2017 vivevano in Svizzera 1 405 771 cittadini degli Stati UE 28/AELS e 647 818 cittadini di Stati terzi.

Anche nel 2017 la comunità straniera più folta (319 367 persone) era quella italiana, seguita da quella tedesca (305 785) e da quella portoghese (268 012).

I cittadini francesi hanno registrato l’aumento maggiore, pari a 4212 persone, mentre il calo più consistente riguarda i cittadini portoghesi (−1509).

Info complementari

Documentazione

Dossier

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 15.01.2018

Contatto

Informazione e comunicazione SEM
T
+41 58 465 78 44
Contatto