La Consigliera federale Keller-Sutter all’incontro dei ministri di giustizia germanofoni nel Liechtenstein

Comunicati, DFGP, 19.09.2019

La consigliera federale Karin Keller-Sutter ha partecipato a Vaduz all’incontro dei ministri di giustizia germanofoni. I ministri hanno affrontato temi quali la digitalizzazione presso le autorità di giustizia e di perseguimento penale, i diritti degli azionisti e la gestione di valori patrimoniali bloccati. La Consigliera federale ha inoltre incontrato sua altezza il principe ereditario Alois del Liechtenstein e il capo del Governo del Liechtenstein Adrian Hasler.

Rita Hagl-Kehl, segretaria di Stato, Ministero di giustizia e per la protezione dei consumatori (Germania), la consigliera federale Karin Keller-Sutter, Mauro Pedrazzini, ministro di giustizia a.i. (Liechtenstein), Sam Tanson, ministro di giustizia (Lussemburgo), Andreas Pollak, capo dello Stato maggiore per gli affari europei e internazionali (Austria)
Rita Hagl-Kehl, segretaria di Stato, Ministero di giustizia e per la protezione dei consumatori (Germania), la consigliera federale Karin Keller-Sutter, Mauro Pedrazzini, ministro di giustizia a.i. (Liechtenstein), Sam Tanson, ministro di giustizia (Lussemburgo), Andreas Pollak, capo dello Stato maggiore per gli affari europei e internazionali (Austria)

La consigliera federale Karin Keller-Sutter ha discusso con i suoi colleghi i recenti sviluppi della digitalizzazione nel settore della giustizia e del perseguimento penale. Ha informato in particolare in merito ai lavori in corso per il progetto Justitia 4.0, che intende favorire la digitalizzazione della giustizia nell’ambito dei procedimenti penali, civili e di diritto penale, e in merito ai due progetti di legge sull’identità elettronica e sulla protezione dei dati, attualmente dibattuti in Parlamento.

Criptovalute, diritti degli azionisti

Durante l’incontro è stato discusso anche il trattamento delle criptovalute. Anche se è già possibile sequestrare criptovalute, si pongono questioni per la gestione, visto che la loro quotazione è molto volatile. Una delle possibilità è cambiare le criptovalute sequestrate in «valuta reale», al fine di ridurre il rischio di responsabilità dell’autorità inquirente.

I ministri hanno inoltre discusso in merito alle direttive dell’UE tese a consolidare i diritti degli azionisti. Anche se la Svizzera non è tenuta a recepire tali direttive, vari loro elementi sono già previsti dal diritto svizzero della società anonima, ad esempio per quanto riguarda la trasparenza in materia di retribuzioni, o sono attuati nell’ambito della revisione in corso di tale diritto.

Incontro con il principe ereditario e il capo del Governo

Durante la permanenza nel Liechtenstein, la Consigliera federale ha inoltre reso una visita di cortesia a sua altezza il principe ereditario Alois del Liechtenstein e al capo del Governo del Liechtenstein Adrian Hasler. Keller Sutter ha sottolineato gli stretti legami tra la Svizzera e il Liechtenstein e ha ringraziato per le relazioni amichevoli tra i due Stati vicini.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 19.09.2019

Contatto

Servizio d'informazione DFGP
T
+41 58 462 18 18
Contatto