Coronavirus: una votazione popolare federale avrà luogo il 27 settembre 2020

Comunicati, Il Consiglio federale, 29.04.2020

Il Consiglio federale ha deciso che il 27 settembre 2020 saranno sottoposti al voto di Popolo e Cantoni cinque oggetti federali: l’iniziativa per la limitazione, la legge sulla caccia, la deduzione fiscale per la cura dei figli, il congedo di paternità e l’acquisto di nuovi aerei da combattimento. Il Consiglio federale ha inoltre deciso di non prorogare oltre il 31 maggio 2020 la sospensione dei termini applicabili alle iniziative popolari federali e alle domande di referendum.

Il 18 marzo 2020 il Consiglio federale ha deciso di rinunciare alla votazione popolare federale prevista il 17 maggio 2020. L’epidemia di coronavirus e le misure adottate per contenerne la diffusione mettevano in discussione la corretta organizzazione della votazione e la libera formazione dell’opinione, come pure il regolare svolgimento della votazione.

Nel frattempo, il numero dei nuovi contagi è diminuito e il Consiglio federale ha adottato una strategia di graduale allentamento delle misure di lotta contro il virus. Le condizioni per lo svolgimento di una regolare votazione federale in settembre saranno con ogni probabilità di nuovo adempiute. Tuttavia, a dipendenza degli sviluppi della situazione, potrebbero essere necessarie ulteriori misure precauzionali. Il Consiglio federale ha incaricato la Cancelleria federale di definirle in collaborazione con i Cantoni.

I processi della democrazia diretta rivestono una grande importanza. Gli attori politici e i Cantoni responsabili dell’organizzazione delle elezioni e delle votazioni hanno bisogno di una pianificazione affidabile e di tempo. Il Consiglio federale ha pertanto deciso che il 27 settembre 2020 saranno messi in votazione cinque oggetti federali:

  • iniziativa popolare federale del 31 agosto 2018 «Per un’immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)»;
  • modifica del 27 settembre 2019 della legge federale sulla caccia e la protezione dei mammiferi e degli uccelli selvatici (Legge sulla caccia, LCP);
  • modifica del 27 settembre 2019 della legge federale sull’imposta federale diretta (LIFD) (Trattamento fiscale delle spese per la cura dei figli da parte di terzi);
  • modifica del 27 settembre 2019 della legge federale sulle indennità di perdita di guadagno per chi presta servizio e in caso di maternità (controprogetto indiretto all’iniziativa popolare «Per un congedo di paternità ragionevole – a favore di tutta la famiglia»);
  • con riserva della riuscita formale del referendum:
    decreto federale del 20 dicembre 2019 concernente l’acquisto di nuovi aerei da combattimento.

La sospensione dei termini applicabili alle iniziative popolari federali e alle domande di referendum non sarà prorogata

La sospensione dei termini ha effetto fino al 31 maggio 2020. Fino a quella data, i termini per la raccolta delle firme e di trattazione di tutte le iniziative popolari e di due referendum facoltativi (acquisto di aerei da combattimento e accordo economico con l’Indonesia) sono congelati, la raccolta delle firme è vietata e i servizi responsabili non rilasciano certificati di eleggibilità degli elettori. I termini riprenderanno a decorrere dal 1° giugno 2020 e le firme potranno essere nuovamente raccolte a partire da tale data.

La raccolta di firme nello spazio pubblico rimarrà comunque difficile a causa delle regole di comportamento e di igiene in vigore, ma ciò non giustifica un ulteriore rinvio del diritto di iniziativa e di referendum. La Cancelleria federale elaborerà linee guida e raccomandazioni su come raccogliere le firme durante questo periodo.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 29.04.2020

Contatto

Contatto / informazioni

Beat Furrer Cancelleria federale
T
+41 58 465 02 45
Contatto

Dipartimento responsabile

Cancelleria federale
T
+41 58 462 21 11
Contatto