La consigliera federale Keller Sutter in visita di lavoro a Vienna

Berna, 28.05.2020 - Giovedì, a Vienna, il capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) Karin Keller Sutter ha incontrato il ministro degli interni austriaco Karl Nehammer per una visita di lavoro. L’incontro si è concentrato sull’allentamento graduale delle disposizioni d’entrata e sulla prevista abrogazione di tutte le restrizioni di viaggio tra la Svizzera e l’Austria a metà giugno. Entrambi hanno confermato l’obiettivo comune di tornare alla normalità il più rapidamente possibile. I due ministri hanno inoltre discusso sulla necessaria riforma della politica migratoria europea e sulla protezione delle frontiere esterne di Schengen.

Per evitare la diffusione della pandemia del coronavirus, gli Stati Schengen hanno adottato varie misure nel traffico transfrontaliero. Tali misure saranno ora gradualmente allentate. I competenti ministri della Svizzera, dell’Austria e della Germania avevano convenuto già a inizio maggio di abrogare dopo il 15 giugno 2020 tutte le reciproche restrizioni di viaggio, a condizione che l’evoluzione della pandemia lo permetta. In occasione della sua visita di lavoro a Vienna, la consigliera federale Keller‑Sutter ha informato il ministro degli interni austriaco Karl Nehammer che la Svizzera provvederà, come previsto, ad abolire le restrizioni. La Svizzera e l’Austria concordano che nell’allentare le disposizioni d’entrata è importante procedere in modo coordinato. In occasione del suo primo viaggio all’estero dopo la crisi del coronavirus, la consigliera federale Keller‑Sutter ha ringraziato l’Austria per la buona cooperazione.

Già per il 16 maggio 2020 la Svizzera, l’Austria e la Germania avevano reciprocamente chiarito le possibilità di passare il confine per scopi familiari, ad esempio per le coppie non sposate che vivono una relazione transfrontaliera. L’8 giugno è previsto il secondo grande passo in Svizzera. A partire da tale data saranno nuovamente trattate nel modo consueto tutte le domande di permessi di soggiorno e per frontalieri di lavoratori provenienti da uno Stato dell’UE/AELS.

Scambio sulla politica migratoria europea

I due ministri si sono inoltre soffermati sul tema della politica migratoria europea. Il capo del DFGP e il ministro degli interni Nehammer hanno sottolineato di sostenere entrambi una riforma durevole del sistema d’asilo e della migrazione. Hanno aggiunto che sono necessari un sistema resistente alle crisi nonché una protezione più efficace delle frontiere esterne di Schengen, la lotta ai passatori e l’aiuto in loco negli Stati terzi.


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio d'informazione DFGP, T +41 58 462 18 18


Pubblicato da

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Ultima modifica 02.07.2020

Inizio pagina

Abonnarsi ai comunicati

https://www.ekm.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/mm.msg-id-79282.html