La consigliera federale Sommaruga in viaggio di lavoro in Sri Lanka e India

Berna. La settimana prossima la consigliera federale Simonetta Sommaruga visiterà lo Sri Lanka e l'India. Il viaggio di lavoro punta a intensificare la cooperazione migratoria con i due Paesi. La Consigiera federale intende inoltre farsi un'idea del processo di riconciliazione nazionale e della situazione umanitaria nello Sri Lanka.
Ambasciatore Walker, Chief Minister Wigneswaran, Consigliera federale Sommaruga Sommaruga
Ambasciatore Walker, Chief Minister Wigneswaran, Consigliera federale Sommaruga (Foto: DFGP)

Il Governo srilankese ha avviato ampie riforme democratiche: la nuova costituzione intende porre fine a decenni di conflitti armati consentendo di rielaborare il passato, riconciliare tutti i gruppi etnici e rafforzare lo Stato di diritto. Da anni la Svizzera s'impegna nello Sri Lanka fornendo aiuti umanitari, patrocinando progetti di pace e di promozione dei diritti umani, fornendo appoggio in materia di migrazione e sviluppo e favorendo la formazione e il reinserimento dei rimpatriati. La Svizzera intende intensificare il proprio impegno nello Sri Lanka per sostenere la riforma in corso.

Di particolare importanza per la Svizzera

Lo Sri Lanka riveste da anni particolare importanza per la politica migratoria estera della Svizzera: numerosi sfollati del conflitto armato hanno trovato rifugio in Svizzera. Infatti nel nostro Paese vivono pressoché 50 000 persone provenienti dallo Sri Lanka, circa la metà ha acquisito la cittadinanza elvetica. La Svizzera ospita quindi una diaspora srilankese abbastanza consistenze nel confronto europeo. Nel 2015 lo Sri Lanka era il quinto Paese di provenienza nel settore dell'asilo svizzero.

Essendo la sicurezza migliorata e l'infrastruttura nel nord del Paese ripristinata, in linea di massima è ragionevole esigere l'esecuzione degli allontanamenti in tutto il territorio nazionale srilankese. Nel luglio 2016, la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha aggiornato in tal senso la propria prassi decisionale. In occasione dei colloqui politici a Colombo, la consigliera federale Sommaruga intende rinsaldare la cooperazione migratoria tra la Svizzera e lo Sri Lanka. L'intento è di sancire formalmente in un accordo bilaterale l'attuale collaborazione nel settore del ritorno, disciplinandola per potenziare la certezza giuridica. La prassi decisionale resta tuttavia invariata: la SEM continuerà a esaminare ogni singola domanda d'asilo tenendo conto delle carenze in materia di diritti umani.

A colloquio con la società civile

La consigliera federale Sommaruga coglierà l'occasione per incontrare anche rappresentanti della società civile e di autorità locali. I colloqui verteranno in particolare sul processo di riconciliazione, la riforma costituzionale e i diritti umani.

La Consigliera federale si recerà poi nella regione settentrionale dello Sri Lanka, ex teatro dei conflitti, dove incontrerà persone rimpatriate dalla Svizzera e visiterà un progetto di formazione professionale cofinanziato dalla Svizzera e accessibile anche ai rimpatriati.

L'India – il primo tra gli Stati terzi

Anche la successiva visita in India è tesa a consolidare la cooperazione migratoria. In termini numerici l'India è il principale Stato terzo per la Svizzera – sia per l'ammissione al mercato del lavoro sia per il rilascio di visti. A Nuova Delhi la consigliera federale Sommaruga visiterà tra l'altro il nuovo centro svizzero per i visti, che ogni anno rilascia circa 110 000 visti per la Svizzera, ossia pressoché un quinto di tutti i visti svizzeri, a testimonianza del gran numero di viaggi turistici dall'India a destinazione del nostro Paese.

 

Link

Ultima modifica 02.10.2016

Inizio pagina

Contatto

Servizio di comunicazione del DFGP
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
T +41 58 462 18 18
F +41 58 462 40 82
info@gs-ejpd.admin.ch

Stampare contatto

https://www.ekm.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2016/2016-10-02.html