La consigliera federale Sommaruga in visita di lavoro in India

Berna. In occasione di una visita di lavoro della consigliera federale Simonetta Sommaruga, giovedì la Svizzera e l’India hanno firmato a Nuova Delhi un accordo per esonerare dal visto i diplomatici, come pure un accordo tecnico per l’identificazione e il ritorno di cittadini di entrambi i Paesi. La Consigliera federale ha condotto colloqui politici con il ministro degli interni Rajnath Singh e il ministro di diritto e giustizia Ravi Shankar Prasad. Inoltre ha incontrato rappresentanti di organizzazioni per i diritti delle donne.
La consigliera federale Simonetta Sommaruga e il ministro indiano degli interni Rajnath Singh si scambiano i documenti dopo aver firmato l‘accordo
La consigliera federale Simonetta Sommaruga e il ministro indiano degli interni Rajnath Singh si scambiano i documenti dopo aver firmato l‘accordo (Foto: Press Information Bureau, Gorvernment of India)

L’accordo sull’abrogazione reciproca dell’obbligo del visto per i titolari di passaporti diplomatici è stato firmato dalla consigliera federale Sommaruga e dal ministro degli interni indiano Singh. Agevolando la libertà di viaggio dei diplomatici, l’accordo promuove la cooperazione con l’India e al contempo rafforza la posizione della Svizzera come Paese ospite di organizzazioni internazionali. Due rappresentanti delle autorità indiane e svizzere hanno inoltre firmato un accordo grazie al quale i partner degli addetti alle rappresentanze svizzere in India possono lavorare in loco.

L’accordo tecnico sull’identificazione e il ritorno firmato a Nuova Delhi da rappresentanti delle autorità migratorie dei due Paesi disciplina la cooperazione in materia di identificazione e ritorno delle persone sprovviste di un titolo di soggiorno valido. Il problema riguarda pochi casi l’anno, ma finora l’accertamento dell’identità per ottenere un titolo di viaggio indiano richiedeva molto tempo. Si tratta del primo accordo di questo tipo firmato dall’India.

L’India – un partner importante

L’India riveste grande importanza per la Svizzera nel settore migratorio. Mentre il numero di domande d’asilo di cittadini indiani è esiguo, l’India svetta da dieci anni nelle statistiche dei lavoratori extra-europei, con circa 1 700 permessi l’anno.

Inoltre, circa un quinto dei visti svizzeri per turismo e affari sono rilasciati a cittadini indiani – pressoché 110 000 l’anno, il che colloca l’India in testa anche in questo ambito. La consigliera federale Sommaruga ha peraltro visitato il nuovo centro svizzero per i visti a Nuova Delhi, il più grande centro svizzero del genere al mondo.

Incontri ufficiali e scambio con ministri e rappresentanti della società civile

Nei colloqui politici i ministri hanno affrontato svariati temi, quali l’assistenza giudiziaria internazionale, la tutela dei diritti umani e la cooperazione in materia tributaria. Inoltre la consigliera federale Sommaruga ha accennato ai negoziati in corso per un accordo di libero scambio tra l’AELS e l’India, soffermandosi anche sulla protezione della proprietà intellettuale.

Nel corso della sua visita di lavoro a Nuova Delhi, la Consigliera federale ha inoltre parlato con rappresentanti della società civile impegnati a favore della parità dei sessi e nella lotta alla discriminazione e alla violenza contro le donne.

Prima di recarsi in India, la consigliera federale Sommaruga aveva visitato lo Sri Lanka, dove ha firmato un accordo di cooperazione migratoria. Rientrerà in Svizzera venerdì.

 

Link

Ultima modifica 06.10.2016

Inizio pagina

Contatto

Servizio di comunicazione del DFGP
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
T +41 58 462 18 18
F +41 58 462 40 82
info@gs-ejpd.admin.ch

Stampare contatto

https://www.ejpd.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2016/2016-10-06.html