Visita di Stato del presidente francese François Hollande il 15 e16 aprile

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha fatto gli onori di casa al presidente francese, François Hollande, che si trova a Berna per una visita di Stato di due giorni. È il primo presidente francese giunto in Svizzera in veste ufficiale dal 1998. La visita è incentrata sulla politica europea, la cooperazione nelle questioni internazionali e le relazioni economiche.

Foto del 16.04.2015

Losanna-Ouchy: quattro passi lungo il Lemano (Foto: Keystone)
enlarge_picture Losanna-Ouchy: quattro passi lungo il Lemano (Foto: Keystone)
La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga (Foto: A. Wasser)
enlarge_picture La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga (Foto: A. Wasser)
Politecnico federale di Losanna: la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga e il presidente François Hollande alle prese con un veicolo autosemovente (Foto: Keystone)
enlarge_picture Politecnico federale di Losanna: la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga e il presidente François Hollande alle prese con un veicolo autosemovente (Foto: Keystone)
La consigliera federale Simonetta Sommaruga e il presidente François Hollande seguono un performance artistica alla Scuola superiore d’arte applicata di Zurigo (Foto: ZHdK)
enlarge_picture La consigliera federale Simonetta Sommaruga e il presidente François Hollande seguono un performance artistica alla Scuola superiore d’arte applicata di Zurigo (Foto: ZHdK)
Il presidente François Hollande (Foto: A. Wasser)
enlarge_picture Il presidente François Hollande (Foto: A. Wasser)
Le due delegazioni a pranzo durante il viaggio in treno verso Losanna (Foto: Keystone)
enlarge_picture Le due delegazioni a pranzo durante il viaggio in treno verso Losanna (Foto: Keystone)
La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga e il presidente François Hollande salutano gli spettatori in occasione della visita della ditta Cleantech Ernst Schweizer AG di Hedingen ZH (Foto: Keystone)
enlarge_picture La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga e il presidente François Hollande salutano gli spettatori in occasione della visita della ditta Cleantech Ernst Schweizer AG di Hedingen ZH (Foto: Keystone)

Foto del 15.04.2015

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga dà il benvenuto al presidente François Hollande all’aeroporto di Berna-Belp
enlarge_picture La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga dà il benvenuto al presidente François Hollande all’aeroporto di Berna-Belp (Photo: Keystone)
Colloqui ufficiali al Bernerhof (Foto: Hug)
Colloqui ufficiali al Bernerhof (Foto: Hug)
Cena di gala (Foto: Hug)
Cena di gala (Foto: Hug)
La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga e il presidente François Hollande passano in rassegna il picchetto d’onore sulla Münsterplatz (Foto: Hug)
enlarge_picture La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga e il presidente François Hollande passano in rassegna il picchetto d’onore sulla Münsterplatz (Foto: Hug)
Conferenza stampa al termine della prima giornata della visita di Stato (Foto: Hug)
Conferenza stampa al termine della prima giornata della visita di Stato (Foto: Hug)

Il Consiglio federale in corpore ha ricevuto mercoledì mattina l’ospite francese con gli onori militari sulla Münsterplatz di Berna. Al discorso di benvenuto della presidente della Confederazione e del presidente Hollande, sono seguiti i colloqui ufficiali presso il Bernerhof. "Questa visita di Stato può rappresentare il preludio a una nuova fase per i rapporti franco-svizzeri, una fase caratterizzata da fiducia, amicizia e cordialità", ha sottolineato la presidente della Confederazione. Le buone relazioni franco-svizzere incidono anche sulla collaborazione della Svizzera con il resto dell’Unione europea.

Le relazioni tra la Svizzera e l’UE hanno costituito un tema centrale dei colloqui ufficiali. Le due delegazioni hanno inoltre discusso su questioni che riguardano la politica migratoria dell’Europa e la sicurezza internazionale. Sono stati toccati anche vari argomenti di natura economica, quali la positiva collaborazione economica, la formazione e la ricerca. I due Paesi puntano in particolare sullo sviluppo sostenibile e la protezione del clima. Entrambe le parti hanno riconosciuto l’importanza considerevole della Conferenza delle Nazioni Unite sul clima che si terrà a Parigi nel 2015, durante la quale sarà sancito un nuovo accordo internazionale sulla protezione climatica.

Lo sviluppo sostenibile, il sistema di formazione duale, la cooperazione economica tra la Svizzera e la Francia e gli scambi culturali sono i temi che hanno segnato la seconda giornata della visita di Stato. La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga e il suo omologo si sono recati nel distretto di Affoltern e successivamente a Zurigo e a Losanna.

L’ultima visita ufficiale di un presidente francese in Svizzera fu quella di Jacques Chirac, nel 1998. Precedentemente, nel 1983, era stato il presidente François Mitterrand a recarsi in Svizzera in visita di Stato. L’ultimo incontro ad alto livello dei due Paesi si è svolto nell’ottobre 2014: in tale occasione il presidente Hollande aveva ricevuto a Parigi il presidente della Confederazione allora in carica, Didier Burkhalter. In seguito agli attentati di Parigi dello scorso gennaio, la presidente della Confederazione Sommaruga ha partecipato alla marcia di commemorazione delle vittime.

La Svizzera e la Francia intrattengono relazioni molto strette da secoli: risale al 1798 l’apertura a Parigi della prima rappresentanza all’estero della Confederazione. Anche oggi le relazioni tra i due Paesi sono particolarmente intense: nessun altro Paese ospita, come la Francia, un numero così elevato di Svizzeri all’estero (circa 200 000) e lo stesso vale per il numero di Francesi residenti in Svizzera (circa 170 000). In termini economici, la Francia è il quarto partner commerciale della Svizzera, dietro la Germania, gli Stati Uniti e l’Italia. Sono oltre 150 000 i frontalieri francesi che lavorano in Svizzera. Anche gli scambi economici, di cui entrambi i Paesi beneficiano in notevole misura, costituiranno un punto centrale della visita. A questo proposito sarà data la priorità all’obiettivo comune di promuovere un’economia competitiva, che assuma nel contempo le proprie responsabilità in ambito sociale e ambientale.

 

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 09.04.2015

Contatto

Servizio d'informazione DFGP
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
T
+41 58 462 18 18
Fax
+41 58 462 40 82
Contatto
Servizio d’informazione DFAE
Palazzo federale Ovest
CH-3003 Berna
T
+41 58 462 31 53
Fax
+41 58 464 90 47
Contatto