Il Consiglio federale approva lo scambio di note relativo all’adesione della Croazia a Schengen

Berna, 21.12.2022 - La Svizzera recepisce la decisione del Consiglio dell’Unione europea (UE) dell’8 dicembre 2022 sull’adesione della Croazia allo spazio Schengen. Nella seduta del 21 dicembre 2022, il Consiglio federale ha approvato il relativo scambio di note tra la Svizzera e l’UE.

L'8 dicembre 2022, il Consiglio dell'UE ha deciso all'unanimità che in futuro la Croazia farà parte dello spazio Schengen. Di conseguenza dal 1° gennaio 2023 saranno aboliti i controlli sulle persone alle frontiere terrestri e marittime tra la Croazia e altri Stati Schengen. I controlli negli aeroporti saranno soppressi con il cambio di orario dei voli il 26 marzo 2023. Dall'inizio 2023 la Croazia potrà inoltre rilasciare visti Schengen.

In quanto sviluppo dell'acquis di Schengen, la decisione del Consiglio è giuridicamente vincolante per il nostro Paese, poiché aderendo all'Accordo di associazione a Schengen la Svizzera si è impegnata a recepire gli sviluppi di Schengen. Il recepimento della decisione avviene nel quadro di uno scambio di note tra la Svizzera e l'UE.

La decisione del Consiglio è stata notificata alla Svizzera il 9 dicembre 2022. Nella seduta del 21 dicembre 2022, il Consiglio federale ha approvato la risposta della Svizzera. Con la trasmissione all'UE, al più tardi entro il 23 dicembre 2022, entra in vigore lo scambio di note. In tal modo si garantisce che la cooperazione tra la Svizzera e la Croazia nello spazio Schengen possa iniziare il 1°gennaio 2023.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 48 48, media@bj.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Ufficio federale di giustizia
http://www.bj.admin.ch

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Ultima modifica 06.06.2024

Inizio pagina

https://www.egris.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/mm.msg-id-92336.html