<<
>>
Misure coercitive a scopo assistenziale: la Tavola rotonda ha portato a termine il suo compito

La Tavola rotonda istituita in relazione alle misure coercitive a scopo assistenziale e ai collocamenti extrafamiliari prima del 1981 ha portato a termine i suoi molteplici compiti. In data odierna, ha avuto luogo a Berna l’ultima riunione di questo organo che ha contribuito in modo determinante a provvedere celermente alla rielaborazione delle sofferenze e delle ingiustizie inflitte alle vittime.

La consigliera federale s’informa sulla lotta all’estremismo nel Cantone di Zurigo

La consigliera federale Simonetta Sommaruga si è informata nel Cantone di Zurigo sui lavori di attuazione del Piano d’azione nazionale (PAN) per prevenire e combattere la radicalizzazione e l’estremismo violento. La consigliera federale ha visitato il centro di psichiatria forense infantile e giovanile della Clinica psichiatrica universitaria, l’istituto di esecuzione delle pene Pöschwies e il Centro per la prevenzione dell’estremismo e della violenza della città di Winterthur.

La consigliera federale Simonetta Sommaruga in una cucina con futuri cuochi e cuoche che svolgono una formazione professionale secondo il modello svizzero.
Visita di lavoro in Serbia e Bulgaria

Dal 24 al 26 gennaio 2018 la consigliera federale Simonetta Sommaruga si è recata in visita in Serbia e in Bulgaria. Un tema importante è stata la lotta alla tratta di esseri umani. Il 24 gennaio Simonetta Sommaruga ha incontrato a Belgrado il collega serbo Nebojša Stefanović. Il 25 gennaio la Consigliera federale ha partecipato all’incontro informale dei ministri della giustizia e degli affari interni dell’Unione europea. Il 26 gennaio la consigliera federale Sommaruga e il ministro bulgaro degli affari interni Valentin Radev hanno firmato un accordo bilaterale sulla cooperazione di polizia.

Passaporto Svizzero
Entra in vigore la naturalizzazione agevolata degli stranieri della terza generazione

Da metà febbraio i giovani stranieri della terza generazione bene integrati e le cui famiglie vivono in Svizzera da generazioni potranno richiedere la cittadinanza svizzera mediante la procedura di naturalizzazione agevolata. Nella riunione del 17 gennaio 2018, il Consiglio federale ha adottato la pertinente modifica, ponendola in vigore per il 15 febbraio 2018.

Due donne velate tra altri passanti
Consiglio federale: nessun divieto costituzionale bensì norme giuridiche sulla dissimulazione del viso

Il Consiglio federale respinge l'iniziativa popolare "Sì al divieto di dissimulare il proprio viso". Ritiene che, come sinora, i Cantoni debbano poter decidere in merito al divieto di dissimulare il viso in pubblico. Il Collegio governativo propone misure specifiche a livello di legge laddove la dissimulazione del viso diventa un problema ed è opportuno un disciplinamento federale. Con una norma penale speciale s'intende punire qualsivoglia costrizione a dissimulare il viso.

Il centro federale d’asilo previsto a Boudry (Perreux, Canton Neuchâtel)
Verso la nuova procedura d’asilo: il Consiglio federale adotta il Piano settoriale Asilo

Nella seduta del 20 dicembre 2017 il Consiglio federale ha deciso un ulteriore passo nell’attuazione della nuova procedura d’asilo e adottato il Piano settoriale Asilo (PSA). Quest’ultimo determina le ubicazioni dei nuovi centri federali e crea la base per le necessarie procedure d’autorizzazione.

Temi attuali
Il centro federale d’asilo previsto a Boudry (Perreux, Canton Neuchâtel)
SEM - Articolo , 20.12.2017

Piano settoriale Asilo PSA

La revisione della legge sull’asilo, chiaramente accolta dal Popolo nel giugno 2016, velocizza in modo marcato le procedure d’asilo. Questa accelerazione si fonda in parte sulla disponibilità di nuovi centri federali d’asilo, in cui tutte le persone e le organizzazioni partecipanti alla procedura d’asilo lavorano sotto uno stesso tetto. Nella seduta del 20 dicembre 2017 il Consiglio federale ha deciso un ulteriore passo nell’attuazione della nuova procedura d’asilo e adottato il Piano settoriale Asilo (PSA). Quest’ultimo determina le ubicazioni dei nuovi centri federali e crea la base per le necessarie procedure d’autorizzazione.

Iniziativa per l'autodeterminazione
UFG - Dossier , 05.07.2017

Iniziativa popolare «Il diritto svizzero anziché giudici stranieri (Iniziativa per l'autodeterminazione)»

L'iniziativa per l'autodeterminazione è stata depositata il 12 agosto 2016. Essa chiede che la Svizzera rinegozi e, se necessario, denunci i trattati internazionali che contraddicono alla Costituzione. Inoltre, obbliga le autorità a non curarsi dei vigenti obblighi internazionali, il che contraddice la nostra cultura giuridica. L'iniziativa compromette quindi la stabilità e l'affidabilità della Svizzera e pregiudica la certezza e la prevedibilità del diritto, ossia due requisiti fondamentali per la nostra piazza imprenditoriale. Nel messaggio, il Consiglio federale propone al Parlamento di raccomandare al Popolo e ai Cantoni di rifiutare l'iniziativa senza opporle un controprogetto, diretto o indiretto.

La consigliera federale
La consigliera federale Simonetta Sommaruga
(Foto: Martina Rieder)

Simonetta Sommaruga

Il 22 settembre 2010 l’Assemblea federale plenaria ha eletto Simonetta Sommaruga in Consiglio federale. Dal 1° novembre 2010 è a capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP). Nel 2015 è stata presidente della Confederazione.

Domande e risposte
Formazione professionale nel DFGP