<<
>>
La consigliera federale Keller Sutter presiede la conferenza ministeriale dell’OCSE sul tema migrazione e integrazione
Migrazione e integrazione: scambio di esperienze tra i Paesi dell’OCSE sotto la presidenza di Karin Keller Sutter

La consigliera federale Karin Keller Sutter ha presieduto una riunione ministeriale dell’OCSE sulla migrazione e l’integrazione, svoltasi giovedì 16 e venerdì 17 gennaio a Parigi. I partecipanti si sono scambiati le proprie esperienze e hanno identificato buone pratiche per affrontare le sfide legate alla migrazione e all’integrazione degli stranieri. Keller Sutter si è pronunciata a favore di una gestione della migrazione che consenta di reclutare efficacemente gli specialisti di cui le economie hanno bisogno, senza trascurare il legittimo bisogno di tutela della manodopera indigena.

Photo

Immagine illustrativa: Identità elettronica
Legge federale sui servizi d’identificazione elettronica

Già oggi molte attività vengono svolte in rete. E l’importanza del commercio elettronico e dell’e-government è destinata ad aumentare. È quindi fondamentale un’identificazione semplice ma anche sicura. La legge sui servizi d’identificazione elettronica prevede pertanto regole vincolanti per le procedure d’identificazione. Contro questa legge, adottata a grande maggioranza dal Parlamento, è stato depositato il referendum. La nostra rubrica «Domande frequenti» risponde alle domande più importanti.

Sei domande e sei risposte

*
Divieto della discriminazione basata sull’orientamento sessuale: Consiglio federale e Parlamento raccomandano di votare sì il 9 febbraio

Nessuno deve essere discriminato a causa della sua omo-, etero- o bisessualità: questo principio rientra nei diritti fondamentali garantiti dalla Costituzione federale. Accade tuttavia regolarmente che persone siano denigrate o vengano private dei loro diritti a causa del loro orientamento sessuale. Il Parlamento ha pertanto deciso di estendere il campo d’applicazione della cosiddetta norma penale "antirazzismo", che attualmente protegge dalla discriminazione e dall’odio fondati sull’appartenenza razziale, etnica o religiosa, aggiungendovi il criterio dell’orientamento sessuale. Consiglio federale e Parlamento raccomandano di votare sì il 9 febbraio 2020 alla norma penale ampliata, che rafforza la protezione dalla discriminazione senza violare la libertà d’espressione.

Da sinistra a destra: Christian Varone (vicepresidente della CDDGP), Hans-Jürg Käser (direttore dell’ERSS 19), la consigliera federale Karin Keller-Sutter e il consigliere di Stato Urs Hofmann (presidente della CDDGP)
ERSS 19: gestione di una situazione di crisi dovuta a una minaccia terroristica

L’obiettivo delle 52 ore di esercitazione continua è testare le strutture e le procedure di sicurezza in vigore adottate nel nostro Paese in caso di minaccia terroristica persistente. In occasione della conferenza stampa tenutasi sta mattina al Centro media di Palazzo federale la consigliera federale Karin Keller-Sutter, accompagnata dal consigliere di Stato Urs Hofmann e da Christian Varone, rispettivamente presidente e vicepresidente della CDDGP, e da Hans-Jürg Käser, direttore dell’Esercitazione della Rete integrata Svizzera per la sicurezza 2019 (ERSS 19), ha presentato il contesto dell’esercitazione di stato maggiore ERSS 19 che si svolgerà dall’11 al 13 novembre 2019.

*
#EJPDdigital

La digitalizzazione è un processo in atto da circa 30 anni. Caratterizza anche l’attività quotidiana del DFGP ed è di assoluta priorità. Il DFGP coordina ad esempio i lavori per le basi legali del progetto di digitalizzazione "Justitia 4.0", gestisce numerosi sistemi informatici per la sicurezza della Svizzera o soluzioni elettroniche nel settore dell’asilo e offre ai cittadini e all’economia molti servizi digitali.

Tweets

Temi attuali

*

Divieto della discriminazione basata sull’orientamento sessuale

Votazione popolare del 9 febbraio 2020: divieto della discriminazione basata sull’orientamento sessuale. Il Consiglio federale e il Parlamento ritengono che nessuno debba essere discriminato a causa della sua omo-, etero- o bisessualità. L’estensione della norma penale antirazzismo rafforza la protezione contro la discriminazione basata sull’orientamento sessuale. La libertà di espressione non ne risulta violata.

*

Iniziativa sulla limitazione – Il Consiglio federale non vuole denunciare la libera circolazione delle persone

Il Consiglio federale respinge l’iniziativa popolare "Per un’immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)". L’iniziativa chiede al Consiglio federale di revocare per via negoziale l’Accordo sulla libera circolazione delle persone (ALC) con l’UE entro un anno e, se ciò non dovesse riuscire, di denunciarlo unilateralmente. In caso di denuncia unilaterale dell’ALC sarebbero annullati anche tutti gli altri sei Accordi bilaterali I, con conseguenze dannose per la Svizzera.

Tweets

La consigliera federale

Ritratto della consigliera federale Karin Keller-Sutter
(Foto: DFGP)

Karin Keller-Sutter

La consigliera federale Karin Keller-Sutter, eletta in Consiglio federale il 5 dicembre 2018, è a capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) dal 1° gennaio 2019.

Formazione professionale nel DFGP