<<
>>
Il segretario di Stato Stephan Mayer, il ministro Herbert Kickl, la consigliera di Stato Dominique Hasler e la consigliera federale Karin Keller-Sutter al incontro di lavoro a Vaduz tra i ministri dell’interno
Karin Keller-Sutter incontra i ministri dell’interno germanofoni a Vaduz

Giovedì 21 febbraio, la consigliera federale Karin Keller-Sutter ha partecipato a un incontro di lavoro a Vaduz tra i ministri dell’interno di Germania, Liechtenstein, Austria e Svizzera. I ministri hanno discusso temi inerenti all’asilo e alla lotta al terrorismo. Il capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) ha messo in guardia dalle potenziali conseguenze della BREXIT per la sicurezza.

La consigliera federale Karin Keller-Sutter risponde ai giornalisti dopo la conferenza stampa sulla revisione parziale della legge sulle armi
Revisione parziale della legge sulle armi: Consiglio federale e Parlamento raccomandano un sì

Durante la conferenza stampa sull’attuazione della direttiva sulle armi dell’UE, la consigliera federale Keller-Sutter ha affermato che la revisione parziale della legge sulle armi segue il percorso tracciato dalla politica svizzera in materia di armi: migliora la protezione dall’abuso di armi senza tangere la tradizione del tiro. Ha aggiunto che la Svizzera ha potuto partecipare alle discussioni relative all’aggiornamento della direttiva sulle armi e che un No in votazione popolare potrebbe portare all’esclusione dall’associazione a Schengen e Dublino. Le modifiche della revisione parziale del nostro diritto in materia di armi sono ragionevoli. La nuova legge non comprende alcuna disposizione per la quale valga la pena mettere in questione la collaborazione con l’Europa nel settore della sicurezza e dell’asilo.

Le delegazioni al lavoro
Una delegazione del Consiglio federale accoglie il primo ministro dei Paesi Bassi presso la Residenza del Lohn

Una delegazione del Consiglio federale sotto la direzione del presidente della Confederazione Ueli Maurer ha accolto mercoledì 13 febbraio 2019 il primo ministro dei Paesi Bassi Mark Rutte presso la Residenza del Lohn. I colloqui sono stati incentrati sulle questioni bilaterali e le sfide che si pongono a livello europeo e internazionale.

La consigliera federale Karin Keller-Sutter accolta dal ministro dell’Interno della Romania Carmen Dan
Consiglio GAI: la consigliera federale Karin Keller-Sutter partecipa alla riunione informale a Bucarest

La consigliera federale Karin Keller-Sutter, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), ha partecipato alla riunione informale dei Ministri della giustizia e dell’interno degli Stati Schengen che si è svolta il 7 febbraio 2019 a Bucarest. È da quasi esattamente dieci anni che la Svizzera rappresenta i suoi interessi in seno a questo consiglio. A Bucarest la consigliera federale Keller-Sutter si è, tra l’altro, pronunciata a favore dello sviluppo previsto del Sistema d’informazione Schengen (SIS) e ha colto l’occasione per intrattenere una serie di colloqui bilaterali con i suoi omologhi.

La consigliera federale Karin Keller-Sutter e il ministro indonesiano della giustizia e dei diritti umani, Yasonna Laoly, presentano gli accordi firmati e si stringono la mano
La Svizzera e l’Indonesia firmano un trattato di assistenza giudiziaria

La Svizzera e l'Indonesia vogliono intensificare la loro cooperazione nella lotta contro la criminalità internazionale. Il 4 febbraio 2019 a Berna il ministro della giustizia Karin Keller-Sutter e il ministro indonesiano della giustizia e dei diritti umani Yasonna Laoly hanno firmato un trattato bilaterale di assistenza giudiziaria in materia penale. Il Consiglio federale l’aveva approvato il 14 settembre.

Tweets

Temi attuali

Un tiratore sportivo all’opera, circondato dalle sue armi da fuoco.

Attuazione nel diritto svizzero della direttiva dell’UE sulle armi

La revisione parziale della legge sulle armi, in merito alla quale il Popolo svizzero sarà chiamato a votare il 19 maggio 2019, attua la direttiva sulle armi dell’Unione europea (UE). L’UE e la Svizzera perseguono il medesimo obiettivo: combattere armi per scopi criminali. Le modifiche sono di poco conto e la nostra tradizione di tiro è salvaguardata. La revisione parziale permette inoltre alla Svizzera di rimanere associata a Schengen e Dublino, il che è di centrale importanza per la sua sicurezza e il suo sistema d’asilo. Per questi motivi il Consiglio federale e il Parlamento raccomandano di votare Sì.

Immagine illustrativa: Violenza domestica

Protezione dalla violenza domestica e dallo stalking

Nel 2017 sono stati registrati oltre 17 000 reati di violenza domestica. Sono decedute 21 persone, la maggior parte delle quali donne. Il Parlamento ha dunque adottato una legge volta a migliorare la protezione delle vittime di violenza domestica e stalking. Le misure previste comprendono tra l’altro cavigliere elettroniche per gli autori. Un procedimento potrà inoltre essere abbandonato soltanto se ciò è effettivamente nell’interesse della vittima. Con il diritto vigente, le vittime di violenza domestica sono sovente messe sotto pressione dall’autore affinché acconsentano ad abbandonare il procedimento.

Tweets

La consigliera federale

Ritratto della consigliera federale Karin Keller-Sutter
(Foto: DFGP)

Karin Keller-Sutter

La consigliera federale Karin Keller-Sutter, eletta in Consiglio federale il 5 dicembre 2018, è a capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) dal 1° gennaio 2019.

Formazione professionale nel DFGP