Coronavirus - Raccomandazione del Consiglio federale

Restate a casa, sopratutto se siete in età avanzata o malati. Uscite soltanto se dovete andare al lavoro e non potete lavorare da casa, se dovete recarvi dal medico o in farmacia, se dovete fare la spesa o se dovete aiutare qualcuno. Il Consigio federale e la Svizzera conatano su di voi!

<<
>>
Coronavirus: temporaneamente adeguate le regole delle procedure d’asilo

Nella riunione del 1° aprile 2020, il Consiglio federale ha deciso misure tese a proteggere tutti gli attori coinvolti nella procedura d’asilo. La protezione dal contagio con il coronavirus ha la massima priorità. Il Consiglio federale intende tuttavia anche salvaguardare le funzioni centrali del sistema d’asilo e garantire che si possano continuare a eseguire le procedure d’asilo e di allontanamento. Le altre misure adottate riguardano gli alloggi, le procedure d’asilo e l’esecuzione degli allontanamenti. Le nuove regole sono per ora valide per tre mesi, nell’ambito degli alloggi per quattro.

Coronavirus: prolungate le ferie giudiziarie nei procedimenti civili e amministrativi

Le sfide poste dall’attuale situazione di pandemia riguardano anche il settore della giustizia. Ma proprio in tempi incerti, la giustizia deve poter svolgere appieno le sue funzioni fondamentali. Per permettere tuttavia ai tribunali, alle autorità, agli avvocati e alle parti di adeguarsi meglio alla situazione difficile dovuta al coronavirus, il 20 marzo 2020 il Consiglio federale ha deciso di far iniziare già domani le ferie giudiziarie del periodo pasquale nei procedimenti civili e amministrativi.

Nessuna votazione il 17 maggio 2020

La votazione federale del 17 maggio 2020 non ha luogo. Lo ha deciso il Consiglio federale, poiché le misure adottate per contenere la propagazione del coronavirus impediscono la libera formazione dell’opinione. La votazione sull’iniziativa popolare "Per un’immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)" è pertanto rinviata a una data da stabilire. Il Consiglio federale ha inoltre deciso di sospendere i termini di trattamento delle iniziative popolari federali. Ciò vale anche per l’iniziativa popolare "Per imprese responsabili – a tutela dell’essere umano e dell’ambiente", che a causa della sospensione della sessione primaverile 2020 non ha potuto essere sottoposta al voto finale delle Camere federali.

Coronavirus: il Consiglio federale proclama la "situazione straordinaria" e inasprisce ulteriormente i provvedimenti

Il Consiglio federale si è riunito oggi, 16 marzo 2020, in seduta straordinaria e ha deciso di inasprire ulteriormente i provvedimenti a tutela della popolazione e di proclamare la "situazione straordinaria" ai sensi della legge sulle epidemie. Fino al 19 aprile 2020 tutti i negozi, i ristoranti, i bar e tutte le strutture ricreative e per il tempo libero dovranno restare chiusi. Fanno eccezione i negozi di generi alimentari e le strutture sanitarie. Dalla mezzanotte di oggi saranno inoltre introdotti controlli anche alle frontiere con la Germania, l’Austria e la Francia.

*
Coronavirus: assemblee generali

Le imprese che non intendono rinviare l’assemblea generale dovrebbero raccomandare agli azionisti di farsi rappresentare. Questo permette di ridurre il numero di partecipanti e di rispettare le prescrizioni della Confederazione.

*
#EJPDdigital

La digitalizzazione è un processo in atto da circa 30 anni. Caratterizza anche l’attività quotidiana del DFGP ed è di assoluta priorità. Il DFGP coordina ad esempio i lavori per le basi legali del progetto di digitalizzazione "Justitia 4.0", gestisce numerosi sistemi informatici per la sicurezza della Svizzera o soluzioni elettroniche nel settore dell’asilo e offre ai cittadini e all’economia molti servizi digitali.

Tweets

Temi attuali

*

Iniziativa per la limitazione – Il Consiglio federale non vuole denunciare la libera circolazione

Votazione popolare del 17 maggio 2020: l’iniziativa popolare "Per un’immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)" chiede la fine della libera circolazione delle persone con l’UE. Quindi Mette in pericolo la via bilaterale della Svizzera. Senza l’accordo sulla libera circolazione delle persone e gli accordi bilaterali ad esso collegati le imprese svizzere perdono l’accesso diretto al loro principale mercato. L’accettazione dell’iniziativa avrebbe conseguenze gravi per la Svizzera. Pertanto il Consiglio federale e il Parlamento respingono l’iniziativa per la limitazione.

Immagine illustrativa: Identità elettronica

Votazione popolare concernente la legge federale sui servizi d’identificazione elettronica (LSIe)

Il Consiglio federale e il Parlamento hanno emanato una nuova legge con l’obiettivo non solo di facilitare a tutti l’identificazione in Internet ma anche di renderla più sicura. Il referendum contro il nuovo testo normativo è formalmente riuscito. La data della votazione non è ancora nota. Il Consiglio federale e il Parlamento raccomandano di votare Sì.

Tweets

La consigliera federale

Ritratto della consigliera federale Karin Keller-Sutter
(Foto: DFGP)

Karin Keller-Sutter

La consigliera federale Karin Keller-Sutter, eletta in Consiglio federale il 5 dicembre 2018, è a capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) dal 1° gennaio 2019.

Formazione professionale