<<
>>
Nuova pagina Internet "Donne politiche"

La consigliera federale Simonetta Sommaruga sostiene il lancio della nuova pagina Internet "Donne politiche" del Parlamento. Insieme, affinché le donne abbiano il coraggio di impegnarsi in politica – questo è l’obiettivo di "Donne politiche". La pagina Internet illustra i parallelismi tra la prima ondata del movimento per i diritti delle donne in Svizzera e l’attuale dibattito sull’effettiva uguaglianza tra donne e uomini.

View in the Zaatari Camp Jordan
Il Consiglio federale propone una strategia per accogliere gruppi di rifugiati riconosciuti

Nel 2019 la Svizzera accoglierà un gruppo di 800 rifugiati particolarmente vulnerabili, si tratta nello specifico di vittime del conflitto siriano. Nella seduta odierna, il Consiglio federale ha deciso di proseguire la sua partecipazione al programma di reinsediamento coordinato dall’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR). Inoltre propone di mantenere il principio dell’accoglienza dei rifugiati nel contesto del reinsediamento anche in futuro.

Il Consiglio non vuole denunciare l’accordo sulla libera circolazione

Il Consiglio federale respinge l’iniziativa popolare "Per un’immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)" senza controprogetto. Denunciare l’accordo sulla libera circolazione rimetterebbe fondamentalmente in questione la via bilaterale con l’Unione europea con forti danni per l’economia e la scienza svizzera. Il Consiglio federale ha preso una decisione di principio nella sua seduta del 30 novembre 2018. Il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) sottoporrà un messaggio al Consiglio federale entro il 31 agosto 2019.

Un tiratore sportivo all’opera, circondato dalle sue armi da fuoco.
Modifiche alla legge sulle armi: il Consiglio federale pone in consultazione l’ordinanza

Con le modifiche alla legge sulle armi il Consiglio federale e il Parlamento intendono salvaguardare la tradizione svizzera in materia di tiro e garantire, al contempo, che la Svizzera possa proseguire la cooperazione bilaterale con i Paesi dell’UE in materia di sicurezza interna e di asilo. I necessari adeguamenti alla legge sulle armi sono ora precisati all’interno di un’ordinanza che il Consiglio federale, nella seduta del 30 novembre 2018, ha posto in consultazione.

Respinta l’iniziativa per l’autodeterminazione

I votanti hanno deciso. L’iniziativa popolare "Il diritto svizzero anziché giudici stranieri" (iniziativa per l’autodeterminazione) è stata respinta con il 66.2 % dei voti. Anche i Cantoni hanno detto di no: tutti respingono l’iniziativa per l’autodeterminazione.

La consigliera federale Simonetta Sommaruga tiene il suo discorso.
100° anniversario dello sciopero generale

La consigliera federale Simonetta Sommaruga a Olten alla festa del 10 novembre 2018 per il 100° anniversario dello sciopero generale. Nel suo discorso ha ricordato con gratitudine le persone che all’epoca hanno lottato con coraggio per una società più giusta ed equa rischiando molto. Il loro impegno prima e dopo lo sciopero ha cambiato in modo durevole la Svizzera. Sommaruga ha ringraziato in particolare tutte le donne che allora e nei 100 anni seguenti hanno lottato per i diritti e la parità delle donne.

Immagine illustrativa: Violenza domestica
Protezione dalla violenza domestica e dallo stalking

Nel 2017 sono stati registrati oltre 17 000 reati di violenza domestica. Sono decedute 21 persone, la maggior parte delle quali donne. Il Parlamento ha dunque adottato una legge volta a migliorare la protezione delle vittime di violenza domestica e stalking. Le misure previste comprendono tra l’altro cavigliere elettroniche per gli autori. Un procedimento potrà inoltre essere abbandonato soltanto se ciò è effettivamente nell’interesse della vittima. Con il diritto vigente, le vittime di violenza domestica sono sovente messe sotto pressione dall’autore affinché acconsentano ad abbandonare il procedimento.

Temi attuali

Valori di riferimento per la rappresentanza dei sessi nelle grandi imprese

Con la revisione del diritto della società anonima, il Consiglio federale intende introdurre valori di riferimento per la rappresentanza dei sessi ai vertici delle grandi imprese quotate in borsa. La "quota femminile" proposta – destinata a incentivare la parità dei sessi – è del 30 per cento nei consigli di amministrazione e del 20 per cento nelle direzioni delle società con più di 250 collaboratori. Le imprese che non raggiungono i valori di riferimento sono chiamate a fornire una spiegazione, ma non incorrono in sanzioni. Il Consiglio nazionale ha approvato i valori di riferimento per la rappresentanza dei sessi il 14 giugno 2018. L’oggetto è ora pendente dinanzi alla competente commissione del Consiglio degli stati.

Un tiratore sportivo all’opera, circondato dalle sue armi da fuoco.

Adeguamento del diritto svizzero sulle armi

Sulla scia degli attacchi terroristici perpetrati con armi semiautomatiche, i Paesi dell’UE hanno modificato la loro direttiva sulle armi per meglio prevenire gli abusi. La nuova normativa combacia quindi con la politica svizzera in materia. Ecco perché il Consiglio federale e il Parlamento l’hanno trasposta nel diritto svizzero sulle armi, tenendo in massima considerazione le tradizioni elvetiche legate al tiro. Contro l’adeguamento del diritto svizzero sulle armi è stato lanciato il referendum. Se la Svizzera non attua la nuova normativa, rischia la fine della cooperazione con i Paesi europei nei settori della sicurezza e dell’asilo.

Tweets

La consigliera federale

La consigliera federale Simonetta Sommaruga
(Foto: Martina Rieder)

Simonetta Sommaruga

Il 22 settembre 2010 l’Assemblea federale plenaria ha eletto Simonetta Sommaruga in Consiglio federale. Dal 1° novembre 2010 è a capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP). Nel 2015 è stata presidente della Confederazione.

Formazione professionale nel DFGP