Diritto della protezione dei minori e degli adulti

Di che cosa si tratta?

Con le nuove norme a tutela dei minori e degli adulti, entrato in vigore il 1° gennaio 2013, il vecchio diritto tutorio del 1907 è stato sostituito e modernizzato. Da allora, le nuove prescrizioni e l’istituzione delle autorità di protezione dei minori e degli adulti (APMA) sono state in alcuni casi duramente criticate. Di conseguenza il Parlamento ha incaricato con diversi postulati il Consiglio federale di esaminare diverse questioni relative al nuovo diritto.

Cos’è stato fatto finora?

  • Il 19 novembre 2014 il Consiglio federale ha proposto di accogliere due interventi parlamentari riguardanti il nuovo diritto in materia di protezione dei minori e degli adulti, dichiarandosi disposto a verificare l’efficacia della revisione di legge (comunicato per i media).
  • Il 4 maggio 2016 il Consiglio federale ha preso atto dello stato dei lavori di valutazione del nuovo diritto a tutela dei minori e degli adulti (comunicato per i media).
  • Il Consiglio federale intende esaminare come possa essere migliorato il coinvolgimento di tali persone nel diritto in materia di protezione dei minori e degli adulti (comunicato per i media).
  • L’Ufficio federale di giustizia (UFG) ha istituito un gruppo di lavoro per accertare la necessità di adeguare il diritto a tutela dei minori e degli adulti (comunicato per i media).
  • Il Consiglio federale intende armonizzare l’applicazione del diritto federale in materia di protezione degli adulti. Il 27 settembre 2019 ha avviato la consultazione su due progetti in merito (comunicato per i media).
  • Il 28 aprile 2021 il Consiglio federale ha preso atto dei risultati della pertinente consultazione. Entro la fine del 2022 sarà elaborata, insieme ai Cantoni, una nuova versione dell’ordinanza (comunicato per i media).
  • Il Consiglio federale ha posto in vigore al 1° gennaio 2024 l’obbligo di informazione esteso per l’APMA. Rinuncia invece ad emanare un’ordinanza sull’informazione relativa a misure di protezione degli adulti (comunicato per i media).
  • Il Consiglio federale intende coinvolgere maggiormente le persone vicine nelle procedure e decisioni dell’APMA. Il 22 febbraio 2023 ha avviato la consultazione su una pertinente modifica del Codice civile (comunicato per i media).
  • Il Consiglio federale pone in vigore la revisione dell’ordinanza sull'amministrazione di beni nell'ambito di una curatela o di una tutela (OABCT) il 1° gennaio 2024 (comunicato per i media).
  • Il 7 giugno 2024 il Consiglio federale ha preso atto dei risultati della consultazione sulla modifica del Codice civile. Entro metà 2025 il DFGP elaborerà un messaggio (comunicato per i media).

Documentazione

Informazione relativa a misure di protezione degli adulti

Prese di posizione della procedura di consultazione

La pubblicazione elettronica dei risultati della procedura di consultazione avviene senza garanzia. Di carattere vincolante è solo un testo scritto su carta.

Amministrazione dei beni nel diritto di protezione degli adulti

Prese di posizione della procedura di consultazione

La pubblicazione elettronica dei risultati della procedura di consultazione avviene senza garanzia. Di carattere vincolante è solo un testo scritto su carta.

Coinvolgimento delle persone vicine

Prese di posizione della procedura di consultazione

La pubblicazione elettronica dei risultati della procedura di consultazione avviene senza garanzia. Di carattere vincolante è solo un testo scritto su carta.

Comunicati

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script. Se non si desidera o può attivare Java Script può utilizzare il link sottostante con possibilità di andare alla pagina del portale informativo dell’amministrazione federale e là per leggere i messaggi.

Portale informativo dell’amministrazione federale

Ultima modifica 07.06.2024

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Debora Gianinazzi
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 462 47 83
F +41 58 462 78 79
Contatto

Stampare contatto

https://www.rayonverbot.ch/content/bj/it/home/gesellschaft/gesetzgebung/kesr.html