Id-e statale

Di che cosa si tratta?

Una prova elettronica dell’identità (identità elettronica, Id-e) riconosciuta dallo Stato permette a chi risiede in Svizzera di attestare online la propria identità per mezzo di una prova digitale. Essa consente processi esclusivamente digitali nell’Amministrazione e nelle imprese e permette di evitare gli attuali oneri inutili agli abitanti nonché all’amministrazione e alle imprese.

Lo Stato interviene come servizio di rilascio dell’Ie e assicura l’esercizio della necessaria infrastruttura fiduciaria. Gli utenti devono avere il massimo controllo possibile sui loro dati.

 

Gli interessati possono iscriversi alla mailing list:

Domande e input sul progetto sono sempre benaccetti; è possibile inoltrarli utilizzando l’indirizzo:
E-ID@bj.admin.ch

Cos’è stato fatto finora?

  • Il 7 marzo 2021 il Popolo rifiuta la legge federale sui servizi di identificazione elettronica (LSIe).
    Progetto di legislazione concluso LSIe
    Votazione "Identità elettronica: legge sull'Ie"
  • Il 10 marzo 2021 rappresentanti di tutti i gruppi depositano sei mozioni, dello stesso tenore, che chiedeono un’"Identità elettronica statale affidabile"
    21.312421.312521.312621.312721.3128 e 21.3129
  • Il 26 maggio 2021 il Consiglio federale incarica il DFGP di elaborare, entro la fine del 2021, una nuova soluzione di massima per l’identità elettronica insieme al DFF e alla CaF, coinvolgendo anche il mondo scientifico e i Cantoni (comunicato per i media).
  • Il 2 settembre 2021 è avviata la consultazione pubblica sul documento di discussione degli obiettivi dell’Ie.
    In questo contesto la consigliera federale Karin Keller-Sutter e il cancelliere della Confederazione Walter Thurnherr hanno incontrato rappresentanti del mondo scientifico, dell’economia, della società civile e della politica per discutere la futura soluzione svizzera dell’Id-e.
    Comunicato per i media
    Documentazione sugli obiettivi dell’Id-e
  • Il 8 ottobre 2021: Sondaggio del gruppo di lavoro "Gestione dell’identità e Id-e" della Conferenza svizzera sull’informatica CSI:
    Anforderungen an die E-ID / Exigences relatives à l'E-ID
    (Questo documento non è disponibile in italiano)
  • La consultazione pubblica su un’identità elettronica statale si è conclusa il 14 ottobre 2021 con una discussione in forma di conferenza
    Comunicato per i media
    Documentazione sugli obiettivi dell’Id-e

  • Il 17 dicembre 2021 il Consiglio federale adotta una decisione di principio in merito all’Ie e stabilisce gli elementi fondamentali per una futura prova statale dell’identità (comunicato per i media).
  • Il 18 gennaio 2022 sono stati avviati i lavori per alcuni progetti pilota nell’Amministrazione federale.
    Swiss E-ID Ecosystem
  • Il 3 febbraio 2022 il gruppo di progetto Id-e dell’UFG organizza il primo convegno di partecipazione
    Documentazione
  • Il 3 marzo 2022 il gruppo di progetto Id-e dell’UFG avvia su GitHub una piattaforma di discussione sul tema dell’Id-e
    Swiss E-ID Ecosystem 
  • Il 29 giugno 2022 il Consiglio federale avvia la consultazione relativa alla nuova legge sull’Id-e (comunicato per i media).

Quali sono le prossime tappe?

  • Il messaggio concernente la nuova legge Id-e sarà presumibilmente disponibile nell’autunno 2023.
  • I dibattiti parlamentari inizieranno presumibilmente alla fine 2023.  

Comunicati

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script. Se non si desidera o può attivare Java Script può utilizzare il link sottostante con possibilità di andare alla pagina del portale informativo dell’amministrazione federale e là per leggere i messaggi.

Portale informativo dell’amministrazione federale

Ultima modifica 29.06.2022

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Rolf Rauschenbach
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 465 31 20
Rolf.Rauschenbach@bj.admin.ch

Stampare contatto

https://www.ejpd.admin.ch/content/bj/it/home/staat/gesetzgebung/staatliche-e-id.html